abio“Giocare aiuta a guarire”: è questa la filosofia che accompagna le attività di ABIO, l’Associazione per il Bambino in Ospedale, dal 1978 vicina ai piccoli che vivono l’esperienza della malattia. ABIO si occupa di accogliere il bambino al ricovero, assistendolo nel corso delle visite e distraendolo con attività ludiche durante l’attesa, ma si preoccupa anche di ascoltare paura e perplessità dei loro genitori, mediante attività informative e di supporto, arrivando così a rappresentare una “figura amica” non solo per il bambino, ma anche per i suoi genitori. Lo scopo che persegue è quello dell’umanizzazione dell’ospedale. ABIO Napoli è presente in 11 ospedali e 25 Reparti pediatrici sul territorio della città e della provincia. Grazie ad ABIO sono state attrezzate, nelle pediatrie di molti ospedali, ludoteche, sale gioco, arredi colorati e spazi a misura di bambino che rendono meno traumatica la sua permanenza in ospedale. I volontari attualmente presenti nelle strutture di Napoli sono 420: questi operano nobilmente accanto a medici e operatori sanitari. Il 2015 è stato un anno importante per l’associazione, che ha celebrato i suoi primi 15 anni di esperienza, un’esperienza caratterizzata non solo da semplici turni nelle strutture ospedaliere, ma anche e soprattutto dall’arricchimento personale: ricevere il sorriso ingenuo di un bambino, sapere di compiere un’azione positiva per loro e per la loro città, sentire l’affetto da parte di ognuno di loro, sono cose che non si dimenticano facilmente.

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •