imagesIl Napoli torna da Firenze con un’importante vittoria e si conferma la terza forza del campionato. Quella dell’Artemio Franchi non è stata una partita facile ma ha evidenziato lo stato di grazia della squadra di Benitez con un ottimo calcio e una difesa apparsa più attenta e sicura. La prima frazione di gioco vede due squadre che si studiano con la Fiorentina che attacca timidamente, ma dopo dieci minuti il Napoli prende il comando del gioco e diventa pericoloso con Insigne ed Higuain. Alla mezz’ora si riaffacciano i viola ma i partenopei ne approfittano con ripartenze pericolose e al 45’ viene annullato giustamente un gol ad Higuain,che con una fantastica rovesciata insacca dietro le spalle di Neto, ma l’argentino si trovava in posizione di offside. Nel primo tempo c’è da registrare il bruttissimo infortunio di Lorenzo Insigne che sarà costretto a stare lontano dai campi per cinque mesi per la rottura del crociato destro.

Anche il secondo tempo si presenta con il Napoli in attacco, ma i viola  non si lasciano intimidire e si rendono pericolosi con Borja Valero e Cuadrado. Al 60’ gran contropiede del Napoli con Callejon che serve ad Hamsik una palla deliziosa, ma lo slovacco si lascia ipnotizzare da Neto che compie un vero e proprio miracolo. Ma due minuti dopo è il solito Higuain che sblocca il risultato con un gran destro dal centro dell’aria porta meritatamente il Napoli in vantaggio. Per il “Pipita” si tratta del sesto gol in 11 partite di campionato e confermando un’ottima vena realizzativa dopo un inizio difficile. La Fiorentina tenta l’assalto finale, al 92’ Koulibaly compie un vero e proprio miracolo salvando sulla linea di porta un tiro di Pasqual.

Dopo la delusione degli spareggi di Champions il Napoli sembra aver ritrovato una sua identità e un ottimo gioco di squadra, ritrovando anche in Rafael un portiere affidabile. Ora gli azzurri si trovano al terzo posto, davanti ci sono Juventus (a 7 punti) e Roma (a 4 punti).  Nella prossima partita il Napoli affronterà al S.Paolo il Cagliari di Zeman alle ore 15.

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •