Un bel Napoli batte un Lecce che ha dimostrato gran carattere che però non è bastato a mettere freno alla maggior qualità degli azzurri.

Llorente, svincolato il primo di settembre si ritrova ad essere il miglior marcatore del Napoli, oggi è stato capace di mettere a segno una doppietta nel 4-1 finale. Molte note positive nel Napoli, che si ritrova una panchina lunga e dimostra una grande maturità.

Ancelotti ha effettuato un ampio turnover cambiando 8 giocatori, lasciando in campo solo Koulibaly, Ruiz e Insigne e schierando una coppia d’attacco inedita con Llorente e Milik. Dopo un inizio noioso, con molti errori, la partita comincia a regalare qualche emozione: Mancosu il primo ad essere pericoloso al 20’ prima dei due gol degli azzurri. Al 28’ apre le marcature Llorente che mette in rete dopo una respinta sul tiro di Milik. Dopo dieci minuti su un rigore assegnato con le nuove regole (il fallo di mano non è volontario), Insigne raddoppia al secondo tentativo dopo che il primo era stato parato, ma fatto ribattere perché il portiere si era mosso in anticipo. Nella ripresa il Napoli dilaga mettendo a segno altri due gol con Ruiz e ancora Llorente. Subito dopo il gol di Ruiz il Lecce aveva accorciato su rigore di Mancosu.

Il Napoli si porta al terzo posto a 9 punti in attesa del Cagliari che Mercoledì arriverà al San Paolo per il turno infrasettimanale.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •