Home Editoriale Mobilità Polizia Municipale a Casoria. Non ci sono soldi per riparare le...

Mobilità Polizia Municipale a Casoria. Non ci sono soldi per riparare le auto ma si acquistano le bici elettriche.

182
0

concilia-mobike-720x340Con determina n.133 del 23/12/2014 il Comune di Casoria e il 3° Settore Sicurezza e Mobilità ha disposto l’acquisto di due biciclette elettriche a pedalata assistita, allestite con identificativi della Polizia Municipale, sirena bitonale, luci, bauletto, chiusura antifurto, torcia due funzioni e borse laterali. L’uso dei veicoli elettrici, sicuramente, è un passaggio essenziale in termini di promozione ambientale, sostenibilità e ottimizzazione del traffico, ma, ci domandiamo se è giusto acquistare due biciclette (costo Euro 7.198,00) quando autovetture in dotazione della polizia municipale sono ferme in attesa di riparazione con problemi di meccanica (perdita di olio freni, mancate accensione a cilindri, candele ecc.).  Nella determina si evince che, tali velocipedi, garantiscono all’Ente un risparmio di spesa in termini di carburante, manutenzione, tasse di possesso e assicurazioni, rispetto all’acquisto di motocicli. Purtroppo dobbiamo riferire che le moto Honda SH e Transalp (circa dieci), in dotazione al comando di polizia, sono poco utilizzate dagli agenti della municipale e, quindi, non si comprende che utilità potrebbero avere le due biciclette. Intanto è stata impegnata la somma di 7.198,00 in favore della ditta “Maggioli spa” con sede legale a Santarcangelo di Romagna, le biciclette, un giorno, sperando non trascorrano anni “imballate” o depositate in qualche stanza vuota, saranno utilizzate per le aree verdi, le zone pedonali e i luoghi paesaggistici, delle quali Casoria si doterà in un prossimo futuro (ironia), quindi, aspettatevi, alle prossime elezioni, la promessa di “mari e monti”. Il nostro giornale, nei prossimi giorni, tornerà ad occuparsi dei problemi che attanagliano il comando della polizia municipale di Casoria, perché crediamo che, solo attraverso una buona organizzazione e scelte mirate, si possa operare per il bene e la sicurezza dei cittadini.

Articolo precedenteManifestazione 1 Marzo “Giù le mani dalla guida”
Articolo successivoCaivano. 200 mila euro in casa, denunciato disoccupato
direttore responsabile de “Il Giornale di Casoria”, classe ’81, laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli, definito dal Corriere del Mezzogiorno il Virus Buono dell’area a Nord di Napoli. Blogger e appassionato di comunicazione politica, i suoi articoli sono apparsi sul Corriere del Mezzogiorno, il Manifesto, NapoliNord, Il Domenicale e altri free press in Campania. Ha un blog molto seguito: www.enzorusso.altervista.org