Home Cronaca & Attualità Minacce ai giornalisti Rubio e Bianco: rafforzato servizio di vigilanza, solidarieta’ dal...

Minacce ai giornalisti Rubio e Bianco: rafforzato servizio di vigilanza, solidarieta’ dal Prefetto Pagano e dal Procuratore Melillo

215
0

E’ stato subito rafforzato il servizio di vigilanza ai giornalisti Rubio e Bianco dopo le minacce ricevute. Il prefetto di Napoli, Carmela Pagano, ha delegato immediatamente i vertici provinciali e quelli della Compagnia di Casoria dell’Arma dei carabinieri, per dimostrare vicinanza e solidarietà ai giornalisti, nonché ferma condanna per l’atto subito e per ogni manifestazione di pressione violenta ed indebita nei confronti della libertà di espressione. Rubio e Bianco sono stati ricevuti dal capitano Francesco Filippo, alla guida della compagnia di Casoria e dal comandante della locale tenenza dei carabinieri, Marco Passamonti. L’incontro servirà anche ad acquisire elementi più completi e conoscitivi sugli ultimi gravi episodi intimidatori. I due giornalisti attraverso un messaggio postato sulla pagina Facebok di Mimmo Rubio, ringraziano anche il procuratore capo di Napoli dott. Giovanni Melillo: “Ringrazio, unitamente al collega Giuseppe Bianco, il Procuratore capo di Napoli, dott. Giovanni Melillo, che oggi pomeriggio ci ha voluto subito incontrare per esprimerci innanzitutto vicinanza per i gravi accadimenti che ci hanno visti coinvolti ad Arzano in questi mesi, e per garantire, in particolare, l’impegno istituzionale di massima sicurezza delle nostre persone e famiglie . Un impegno in prima persona, a tutela dei giornalisti e della libertà di stampa, come aveva gia promesso pubblicamente in varie occasioni di incontro con la nostra categoria (Ordine, Fnsi, Sindacato). Un impegno “speciale” che, in particolare per i giornalisti minacciati, sarà presto portato anche all’attenzione della Commissione Parlamentare Antimafia”

Articolo precedenteRiceviamo e pubblichiamo. Talenti casoriani crescono: dodicenne vince il master del circuito nazionale trofeo tennis fit kinder+sport 2018
Articolo successivoAfro-Napoli United: lo sport come veicolo di integrazione
Raccontare quello che accade senza dare giudizi, senza cedere alle pressioni, probabilmente non è il giornalismo dei giorni nostri, ma è sicuramente dare il giusto servizio ai lettori. Vive a Casoria, scrive, fotografa, sogna.