Medici competenti della Asl incontrano genitori ed alunni per fornire risposte e chiarimenti

Sulla triste vicenda del ragazzo quattordicenne di Cardito,che frequentava il primo anno presso il Torrente indirizzo Tecnico-Turistico morto per meningite virale dopo il ricovero all’Ospedale Cotugno di Napoli, la Scuola, pubblica sul suo portale un comunicato ufficiale che riportiamo integralmente. “L’Istituto Andrea Torrente è vicino alla famiglia di Rosario , alunno di prima classe dell’indirizzo turistico,in questo momento di estremo dolore.
Abbiano appreso la notizia del suo ricovero nella giornata di ieri(16 febbraio) . A quanto ci risulta Rosario è stato colpito da una forma virale di meningite per la quale l’ASL non ha ritenuto al momento di adottare misure profilattiche personali o ambientali. Pertanto le attività didattiche continuano regolarmente.
E’ stata nostra cura chiedere un incontro a scuola con il servizio di epidemiologia dell’ASL NAPOLI 2 NORD . Stamattina i medici competenti dell’ASL saranno a scuola dalle ore 10 per fornire risposte e chiarimenti ai genitori e agli alunni .Abbiamo chiesto all’autorità sanitaria di diffondere un comunicato ufficiale. Cogliamo l’occasione per invitare tutta la comunità scolastica, alunni, genitori e personale della scuola, a partecipare al lutto che ha colpito la famiglia di Rosario riprendendo la corretta relazione educativa, improntata al rispetto della sofferenza senza atteggiamenti discriminatori e strumentali” .

Bene ha fatto l’Istituto ad uscire con un comunicato ufficiale, dopo che il tamtam dei social aveva diffuso una serie di voci anche incontrollate, che avevano aumentato l’allarme tra le famiglie degli alunni che frequentano uno dei più importanti e qualificati Istituti Superiori della provincia di Napoli. Stamane, poi, per fornire un quadro di risposte certe e convincenti, Il Dirigente Scolastico dell’Istituto, Prof. Giovanni De Rosa, ha chiesto esplicitamente alla locale Asl, di far venire nell’istituto Medici competenti per un incontro con genitori ed alunni, al fine di fornire ogni tipo di risposte e chiarimenti a genitori ed alunni proprio per dare certezza e tranquillità alla intera comunità scolastica. Noi, come Redazione ci associamo al dolore della famiglia di Rosario per la tragica morte del loro Caro figlio. Al termine dell’incontro tra medici e comunità scolastica dell’istituto Torrente, abbiamo chiesto una dichiarazione alla Prof./ssa Luisa Marro, che oltre ad essere una stimata docente della Scuola, è Presidente della Commissione consiliare Pubblica Istruzione del Comune di Casoria. Eccola:”Anche le strumentalizzazioni sono virali. Quando muore un giovane,  che è anche un alunno, lo sconcerto è grande, ancora di più  se accade all’improvviso. Dunque, esprimo  la mia partecipazione al dolore della famiglia di Rosario ed invito tutti ad esprimere solidarietà  evitando di strumentalizzare la vicenda e soprattutto di alimentare un clima di paura, diffidenza e sospetto. Si stanno già scrivendo troppe parole con non corrispondono del tutto a verità: come docente dell’IS Torrente non ho seguito alcuna profilassi come invece ho letto sui giornali semplicemente perché, al momento, non c’è assolutamente alcun timore di contagio tant’è che stamattina siamo stati tutti regolarmente a scuola.  Durante la mattinata, la dott.ssa Granata del Dipartimento di malattie infettive ASL NA2 ha incontrato genitori, alunni e docenti presso l’IS Torrente ed ha comunicato che Rosario è stato colpito da meningite virale  con triste epilogo per complicanze di altre patologie. La dott.ssa Granato ha anche sottolineato che in questi casi esistono solo farmaci curativi e non preventivi e che , soprattutto, non ci sono pericoli di contagio. L’incontro è stato molto proficuo al fine di rasserenare i genitori circa la salute dei propri figli.In qualità di consigliere comunale , vorrei invitare tutti  a non generare atteggiamenti di panico e discriminatori perché sarebbero ingiustificati e soltanto motivi di caos tra i cittadini che in questo momento hanno solo bisogno di essere rasserenati.” Infine pubblichiamo l’ultimo comunicato a firma del Dirigente del Torrente, prof. De Rosa, da pochi minuti leggibile sul portale dell’istituto: “Oggi il dirigente scolastico ha incontrato genitori , alunni e docenti per esprimere a nome di tutta la comunità scolastica la partecipazione al dolore della famiglia di Rosario. I compagni ed i docenti della classe sono stati autorizzati a partecipare ai funerali che si terranno domani alle ore 9,30 presso la chiesa del Sacro Cuore di Cardito. Nei prossimi giorni sarà organizzata una giornata in memoria di Rosario e del valore del gesto della sua famiglia che ha consentito con la donazione dei suoi organi di salvare sei vite umane” .

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •