Home Eventi Marcelo Burlon, ospite al Teatro Posillipo di Napoli Dalle public relations...

Marcelo Burlon, ospite al Teatro Posillipo di Napoli Dalle public relations all’alta moda: la storia di un grande successo

134
0

county_ss17bis__test_0059Domenica 11 Dicembre start ore 22:45 a Napoli

Voilà impreziosisce il calendario di eventi domenicali con un ospite d’eccezione: Marcelo Burlon, imprenditore di successo. Come ogni domenica al Teatro Posillipo.

Un grande evento che apre il periodo natalizio, con il supporto speciale, per questa grande occasione di: Real Sound Project, Anatema e Freeday.

Burlon, imprenditore dalla personalità eccelsa, approdato nel campo della moda attraverso un percorso anomalo, fonda nel 2012 il brand: Marcelo Burlon – County of Milan e in soli due anni e mezzo ha portato la sua azienda ad altissimi livelli.

 I suoi capi sono distribuiti in 480 negozi di abbigliamento in tutto il mondo e al momento produce una linea bambino, una donna e una uomo.

LA SUA STORIA: Marcelo Burlon nasce in Argentina, da padre italiano e madre libanese. Nel 1990 arriva in Italia, nelle Marche, con la famiglia. Alla fine della terza media abbandona gli studi e inizia a lavorare in fabbrica in settimana, e nel weekend come animatore nei club.

LA SVOLTA: A fine anni 90’ si trasferisce a Milano dove segue i corsi del Music, Arts and Show dove inizia a fare selezione alla porta dei Magazzini Generali, noto locale milanese, frequentato all’epoca da stilisti del calibro di Domenico Dolce, Stefano Gabbana e Riccardo Tisci.

È proprio in questo locale che inizia la sua svolta professionale: inizia ad occuparsi delle pubbliche relazioni creando un database trasversale ai diversi ambienti della società milanese.

Lavora prima per Dolce&Gabbana e in seguito da Alessandro Dell’Acqua, e successivamente come organizzatore di eventi e deejay.

Oggi è un uomo di successo, che ha scelto il Teatro Posillipo per il suo soggiorno partenopeo.  La serata sarà impreziosita da un Dj set dello stilista.

Articolo precedenteUna serata “Fuori di zucca”
Articolo successivoBellafronte, corto finanziato nell’ambito del progetto Lu.Ca. Una piccola favola dedicata agli infiniti significati dell’amore, diretta dai registi napoletani Andrea Valentino e Rosario D’Angelo. Antonio Fiorillo, già noto per Benvenuti al Sud, protagonista del corto prodotto da Labirinto Visivo
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli