gdc - wtcIl maggio napoletano si risveglia in una calda primavera, il clima ideale in cui fiori nuovi nascono da piante con radici che hanno anni, accade allo stesso modo che si rinnova lo sbocciare della manifestazione Wine and the City, creatura della giornalista Donatella Bernabò Silorata giunta alla nona edizione e che vedrà dal 6 al 25 maggio coinvolta la città nella sua interezza in eventi in bilico tra goliardia e cultura legati dal comune fattore della degustazione di eccellenti vini in prevalenza campani. Il leitmotiv di quest’anno è COLTIVIAMO EBBREZZA CREATIVA perché Wine and the City non è da intendersi solo un evento a se stante, il suo senso è quello della contaminazione e dell’esplorazione della creatività in salsa napoletana e sembra questo il tema della serata d’apertura a Palazzo Caracciolo con Don Pasta originale dj che coniuga la sue passioni per la musica e per il cibo in trascinanti performance in cui l’uso dei vinili e quello dei fornelli si amalgama in un solo gusto. In un simile contesto di qualità partenopea mai potrebbe mancare il coinvolgimento di maestri pizzaioli del calibro di Enzo Coccia, che accoglierà il pubblico presso la sua pizzeria ‘O sfizio d’à Notizia e di Gino Sorbillo che proporrà la sua arte al termine di un percorso di visita del tesoro di San Gennaro, altrettanto di rilievo sarà la partecipazione del protagonista degli aperitivi gourmet Salvatore Cautero che proporrà la sua degustazione di suino Mangalica nel Museo di Villa Pignatelli.  Potrebbe essere difficile poter scegliere quali eventi rincorrere in questo percorso del bello e del buono in Wine & the City come è imperdibile la strana coppia composta dalla Chef stellata Marianna Vitale ed Egidio Cerrone (Le avventure culinarie di Puok e Med) protagonisti di Impepata Meccanica, un ‘’percorso sensoriale indotto’’, senza dimenticare gite in barca nel golfo e in jeep fin su al Vesuvio ed incursioni in boutique e gioiellerie. Impossibile poter essere ovunque ma necessario esserci per vedere il nostro quotidiano napoletano illuminato dal lavoro di Donatella e del suo staff con un calice di vino, l’adagio di una celebre canzone diceva ‘’Era de maggio’’ ma l’attesa è terminata maggio è adesso, è tempo di Wine and the City 2016
http://www.wineandthecity.it/

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •