Home Sport Macth scudetto al Milan, il Napoli si arrende sul più bello

Macth scudetto al Milan, il Napoli si arrende sul più bello

237
0

l match scudetto, se così si può definire, va al Milan che sbanca il Maradona con un gol di Giroud.

Il Napoli viene meno nella sfida più importante, con i suoi uomini chiave sotto tono e co Osimhen troppo solo contro la difesa rossonera. Pioli ha interpretato meglio la gara, a parte lo slancio iniziale dei primi 20 minuti, il Napoli non è mai riuscito ad essere pericoloso ed è stato poco determinato rispetto al Milan che ora guida la classifica restando sempre in attesa del recupero dell’Inter a Bologna.

Grande intensità del Napoli all’inizio, ma dopo aver preso le misure il Milan si è dimostrato più squadra e ha condotto una importante vittoria in porto. Per lunghi tratti assenti dal gioco  Politano, Zielinski e Insigne che hanno dato pochissimo aiuto ad Osimhen e a centrocampo anche Ruiz e Lobotka hanno deluso. Molto più dinamici Messias, Kessie e Leao, dal lato opposto, che hanno determinato una maggiore densità nella zona centrale del campo una volta preso il predominio il Milan ha vinto la gara. Primo tempo bloccato con pochissime occasioni e gara sbloccata al 4’ del secondo tempo quando un tiro di Giroud viene deviato quel tanto che basta per mettere fuori causa Ospina. Poco e niente da parte degli azzurri con la reazione che non arriva Il Milan riesce a coprire tutte le zone del terreno di gioco e quando il pallone è nella disponibilità degli azzurri, gli uomini di Pioli sono molto reattivi a chiudere con estrema attenzione e puntualità tutte le linee di passaggio. Si prova a dare freschezza e velocità al gioco offensivo con le sostituzioni: Elmas e Ounas al posto di Insigne e Politano e nel quarto d’ora finale e Mertens per Ruiz. Anche Lozano nel finale per scardinare la difesa rossonera, ma il Milan si difende in modo ordinato contro gli sterili tentativi del Napoli. Tipica partita da 0-0 risolta da un episodio, ma la vittoria del Milan è meritata, mentre le velleità del Napoli vengono spente da una brutta gara disputata senza carattere e agonismo che proprio in queste gare non dovrebbe mancare. Niente è ancora perso, ma sbagliare ancora potrebbe essere la fine.

Fonte foto: La Repubblica

Articolo precedenteNAPOLI – MILAN, TORNA BIG MATCH
Articolo successivoUcraina, le istituzioni in marcia pace
Raccontare quello che accade senza dare giudizi, senza cedere alle pressioni, probabilmente non è il giornalismo dei giorni nostri, ma è sicuramente dare il giusto servizio ai lettori. Vive a Casoria, scrive, fotografa, sogna.