Indignazione da parte di Elena Vignati, candidata sindaco per M5S, Casoria.

Proprio Ieri la donna, ha rilasciato un lungo post sulla sua pagina social di cui riporto il testo:

«Ieri pomeriggio un mio collaboratore ha subito il tentativo di furto della sua auto. Non è certo una novità penserete e già questo la dice lunga. Ma il fatto particolarmente grave è che questo episodio è avvenuto in pieno giorno a due passi dal nostro Municipio. Ora guardate questa foto e ditemi se vi piace quello che vedete. Se vi piace allora sappiate che dovete ringraziare nell’ordine: Carfora, Casillo, D’Anna, Tignola, Marro e Bene. Quelli che hanno ridotto la nostra piazza in questo stato oggi hanno la faccia tosta di ripresentarsi tutti quanti insieme alla stessa coalizione “civica”! Il centro nevralgico della città è ridotta in uno stato di bruttezza inaccettabile. Non è un caso se in questo stato di abbandono prospera la criminalità. Non è possibile vivere in un clima di impunità del genere. La sicurezza è un tema fondamentale del nostro programma. I cittadini casoriani hanno diritto a vivere in un luogo sicuro e piacevole, dove a regnare sono il colore verde degli alberi ed i colori dei fiori e non il grigio cemento o l’immondizia per terra. Il 26 maggio si avvicina. Votiamoli Via!»

Oltre al testo, ha apposto la fotografia di Piazza Cirillo e quella della denuncia (Via d’Anna).

Attacco duro ai lavori di rifacimento di Piazza Cirillo effettuati tra la fine dell’amministrazione Carfora e l’inizio di quella Fuccio.

Lavori non accolti positivamente dai cittadini, che hanno contestato non solo l’estetica della piazza, ma anche gli effetti sul traffico cittadino.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •