Giro di vite contro gli evasori, nell’ambito del contrasto all’abusivismo commerciale e all’evasione fiscale.

Come riportato da “internapoli”, nel mirino delle Fiamme Gialle stavolta sono finiti i venditori di fiori che esercitano nei pressi dei cimiteri. I militari, in occasione della commemorazione dei defunti, hanno operato controlli a tappeto nell’hinterland di Napoli, ma anche a Portici, Arzano, Casavatore e Casoria, oltre alle isole di Ischia e Capri.

Nell’operazione, sono stati impegnati, tra gli altri, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, 1 Nucleo Operativo Metropolitano di Napoli e delle tenenze di Ischia e Capri. I risultati delle verifiche hanno evidenziato che circa il 60% degli esercenti non ha rilasciato nessun documento fiscale e una ventina di lavoratori irregolari sarebbero stati scoperti in seguito alle verifiche ispettive, circostanza prontamente segnalata all’Ispettorato Territoriale del Lavoro.

Per ora i militari hanno sequestrato la merce esposta ma non è difficile immaginare che, in seguito ai successivi accertamenti ed alle relative contestazioni, saranno irrogate pesanti sanzioni.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •