Il Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Anunziata, nell’ambito delle attività di contrasto all’industria della contraffazione, ha portato a termine un duplice blitz nelle città di Casoria e Acerra condotta in collaborazione con la Compagnia di Casalnuovo di Napoli.

La vasta operazione ha consentito di portare alla luce un vero e proprio opificio abusivo: nel corso della perquisizione condotta in un prefabbricato sono state rinvenute enormi quantità di manufatti ed accessori contraffatti; sono stati rinvenuti inoltre diversi macchinari e tutti gli strumenti necessari per la produzione di calzature ad imitazione di note griffe.

Gli agenti hanno proceduto al sequestro tanto dei macchinari quanto della merce e hanno denunciato il responsabile del laboratorio improvvisato alla Procura della Repubblica di Napoli Nord, contestando allo stesso i reati connessi alla contraffazione di marchi industriali.

Nel corso di un’analoga operazione condotta ad Acerra, i militari hanno sottoposto a perquisizione un opificio ugualmente destinato alla produzione di calzature, il cui titolare è risultato un uomo di nazionalità cinese.

Oltre ad evidenti irregolarità inerenti allo smaltimento di rifiuti e scarti di lavorazione, è stata accertata la presenza di due lavoratori privi di regolare inquadramento. Il responsabile è stato segnalato alla Procura della repubblica di Nola.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •