Fonte foto: Eurosport

Il Napoli quest’anno è troppo per la Roma, anche il ritorno, sancisce il predominio azzurro e lo spareggio Champions va al Napoli. Netta la vittoria per 2-0 maturata nel primo tempo grazie ad una bella prestazione del Napoli finalizzata dalla doppietta di Mertens, tornato a vivere una notte da protagonista.

Successo limpido, dominio tattico e agonistico, contro una Roma irriconoscibile che ha sbagliato approccio e gara, come ormai capita quasi sempre nei big match.
Gattuso schiera il Napoli con il 4-2-3-1 con Ospina tra i pali, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly e Mario Rui sulla linea difensiva, Demme e Fabian Ruiz a fare diga e impostazione; e i 4 folletti in attacco, con Politano, Zielinski, Insigne e Mertens.
Roma con la conferma di Cristante in difesa, Diawara al posto di Villar. In attacco Pedro, El Shaarawy e Dzeko.
Partenza timorosa dei giallorossi, che permettono al Napoli di imporre subito ritmo e gioco. Mertens sembra subito in serata, insieme agli altri 3 in attacco. Al 3’ destro di poco a lato di Insigne che mette subito in chiaro le cose. Al 27’ punizione dal limite per un fallo di Ibanez su Zielinski: Mertens è chirurgico, evita la barriera e la mette a fil di palo. Nessuna reazione da parte della Roma che è stata incapace di produrre gioco per tutta la partita e ha incassato il secondo gol sempre con Mertens, dopo una bellissima azione corale: Insigne dalla trequarti vede l’inserimento di Politano e lo lancia al millimetro, l’ex interista, serve di prima e di testa l’accorrente Mertens a centro area che sempre di testa raddoppia.
Nella ripresa, timida reazione dei giallorossi, che con Pedro fallisce una buona occasione e subito dopo colpisce un palo con Pellegrini. La Roma si ferma qui, non hanno effetto nemmeno i cambi di Fonseca e il Napoli riesce a gestire in modo tranquillo la partita senza rischiare niente, con il piglio delle grandi squadre. La vittoria riporta il Napoli nelle posizioni importanti, staccando proprio i giallorossi di tre punti e portandosi a 2 punti da Atalanta e Juve, in attesa del recupero proprio contro i bianconeri, che potrebbero essere scavalcati in caso di vittoria azzurra.
Dopo la sosta per le nazionali, il Napoli giocherà al Maradona contro il Crotone: un’occasione troppo ghiotta da lasciarci sfuggire per mettere pressione alle altre candidate ad un posto Champions e proprio ai bianconeri che li attendono 4 giorni dopo allo Stadium per il recupero.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •