8 giugno 2020. «Pubblicata sul Burc di oggi la Delibera di Giunta regionale che contiene la modifica al ‘Fondo Liquidità Confidi’ e alle “Linee guida della Procedura negoziale per il sostegno agli investimenti produttivi”, strumenti della Regione Campania che garantiscono liquidità alle imprese e una maggior efficienza nei tempi di erogazione dei finanziamenti. Si tratta di provvedimenti che consentiranno di rispondere tempestivamente alle esigenze delle aziende in conseguenza della profonda crisi connessa all’emergenza Covid 19». Ad annunciarlo,la consigliera regionale Antonella Ciaramella (Pd).

«Dopo il piano sociale per le famigliee le micro imprese- spiega Ciaramella – la Regione Campania interviene sul tessuto produttivo locale e costituisce un fondo liquidità per la concessione di prestiti ponte alle imprese che hanno chiesto un finanziamento agevolato e non hanno ancora ricevuto la delibera di fido dagli Istituti di credito. Lo fa con uno stanziamento di 4 milioni di euro a valere sui fondi Por Fesr Campania 2014-2020 che si stima andranno a beneficio di circa 500 aziende. I prestiti saranno operati da un Confidi che sarà a breve selezionato».

«Allo stesso tempo – continua la consigliera – la Regione modifica le Linee guida per la Procedura negoziale per il sostegno agli investimenti produttivi per i settori strategici, aggiungendo l’ICT a quelli già individuati, e cioè aerospazio, automotive e cantieristica, agroalimentare, abbigliamento e moda, biotecnologie, energia e ambiente, e adeguando le procedure al difficile momento economico che vivono le aziende. Programmate risorse per un valore complessivo di 91 milioni di euro. Le imprese saranno individuate tramite un avviso specifico a cui l’amministrazione sta già lavorando».

«Provvedimenti- conclude Ciaramella – che ci consentono di guardare al futuro con ottimismo, senza che nessuno sia lasciato indietro. Un lavoro svolto anche nell’ambito della commissione Attività Produttive di cui faccio parte e dall’intero Gruppo consiliare del Pd e che ribadisce la forte sinergia con il Presidente e la sua Giunta. Si tratta di fatti concreti, a beneficio di centinaia di piccole aziende che, in questo modo, saranno sostenute in questa difficile fase post emergenza».

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •