L’inizio delle piogge nelle regioni del Nord e di seguito in quelle del Centro Italia, avevano illuso i cittadini campani. L’atteso refrigerio stava finalmente per arrivare? Ed invece no! Ecco che a far cessare le speranze di una discesa delle temperature ci ha pensato il bollettino di oggi della Protezione civile campana che qui di seguito pubblichiamo:

VISTO L’AVVISO REGIONALE DI CRITICITÀ PER “ONDATA DI CALORE”, EMESSO DAL CENTRO FUNZIONALE MULTIRISCHI-AREA METEOROLOGICA,  SULLA BASE DEI DATI DISPONIBILI, DALLE ORE 12:00 DI OGGI, LUNEDÌ 7 AGOSTO 2017, E PER UNA DURATA DI ALMENO 72 ORE, POTRANNO VERIFICARSI CONDIZIONI DI CRITICITÀ PER RISCHIO ONDATE DI CALORE NEL TERRITORIO DEI COMUNI CLASSIFICATI A RISCHIO ORDINARIO. PERTANTO, SUL TERRITORIO REGIONALE, SI PREVEDONO TEMPERATURE MASSIME CHE SARANNO SUPERIORI AI VALORI MEDI STAGIONALI DI 4-6 °C, SOPRATTUTTO SULLE ZONE INTERNE, E ASSOCIATE AD UN TASSO DI UMIDITÀ CHE,  NELLE ORE SERALI E NOTTURNE, IN PARTICOLARE SULLE ZONE COSTIERE, SUPERERÀ IL 70-80% CON CONDIZIONI DI SCARSA VENTILAZIONE. RITENUTO CHE TALI CONDIZIONI DETERMINANO UNA TEMPERATURA PERCEPITA SUPERIORE A QUELLA REALE E CHE POTREBBERO DARE ORIGINE A SITUAZIONI DI CRITICITÀ E POSSIBILI DISAGI FISICI, IN PARTICOLARE AGLI ANZIANI ED ALLE  FASCE FRAGILI DELLA POPOLAZIONE, S’INVITANO GLI ENTI ED I SINDACI IN INDIRIZZO, AMBITO PROPRIE COMPETENZE, DI ATTUARE LE ATTIVITÀ DI SORVEGLIANZA, ASSISTENZA E SOCCORSO ALLA POPOLAZIONE INDIVIDUATA A RISCHIO DAL MINISTERO DELLA SALUTE NEL “PIANO OPERATIVO NAZIONALE PER LA PREVENZIONE DEGLI EFFETTI DI CALDO SULLA SALUTE”.

La sintesi finale del Bollettino è che prima di mercoledì più sicuramente di giovedì, farà ancora un caldo bollente.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •