Dopo il successo del suo ultimo libro “Al mio segnale scatenante l’Infermo” che parlava di un argomento molto importante come la disabilità ma ne parlava in maniere ironica e con il quale ha vinto il Premio LUCIO RUFOLO per la scrittura comica, Lello Marangio torna in libreria con un altro volume divertentissimo ed attualissimo dal titolo appunto “Una Lunghissima Giornata di Merda” edito anche questo dalla Casa Editrice HOMO SCRIVENS di Aldo Putignano

Può capitare a tutti di trascorrere una lunghissima giornata di merda. Alzi la mano a chi non è successo!
La giornata di merda è sempre in agguato, ricordatelo. E ci vuole davvero poco per imbattersi nella propria: la perdita del portafoglio, una diarrea improvvisa, l’auto in avaria sull’autostrada, una lite con il vicino, una rapina a mano armata. E ancora: la rottura di un tubo che ti allaga la casa, la metropolitana ferma, una gravidanza non prevista della vostra amante, il Pin del Bancomat che non ricordi più, tutte cose possibili e probabili ma che sicuramente non troverete in questo libro.
Qui troverete altre cose, dieci storie divertentissime, con tanti protagonisti e un unico denominatore in comune: a tutti toccherà una lunghissima giornata di merda.
Un libro che nasce sotto l’egida di Francesco Paolantoni che ha parole di grande apprezzamento per MArangio
«Una risata sconfigge ogni male, e Marangio, da grande umorista, è uno dei migliori medici in circolazione»
(Francesco Paolantoni)
Già prenotabile in tutte le librerie e sui siti specializzati tipo AMAZON
Lello Marangio è nato a Napoli dove lavora come umorista per il teatro, il cinema e la televisione. Scrive testi per numerosi artisti fra cui Peppe Iodice, Paolo Caiazzo, Lucio Pierri, Lino Barbieri e diversi cabarettisti di Made in Sud. Con Homo Scrivens ha pubblicato Al mio segnale scatenate l’infermo (2019) con il quale ha vinto il Premio LUCIO RUFOLO per la letteratura umoristica.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •