Home Cucina Pratica Le ricette di Virginia: Risotto alle verdure

Le ricette di Virginia: Risotto alle verdure

180
0

Risotto alle verdure

Ingredienti per 4 persone:

80 g di riso carnaroli a persona

100 g di piselli (in scatola o surgelati)  

1 patata

2 zucchine di media grandezza

1 melanzana

1 peperone

1 cipolla piccola

3 cucchiai di Extra Vergine di Oliva

1/2 bicchiere di vino bianco secco

sale q.b.

Ingredienti per la mantecatura:

1 cucchiaio di Extra Vergine di Oliva  al rosmarino

Procedimento:

Lavate e tagliate a tocchetti tutte le verdure e tenete da parte. Nella pentola per i risotti fate soffriggere la cipolla tritata finemente nell’EVO finché non diventa trasparente, poi aggiungete la patata, il peperone, la melanzana e le zucchine. Per ultimo, unite i piselli e lasciate insaporire su fuoco vivace. Unite quindi il riso e fatelo tostare, unite il bicchiere di vino e lasciate andare fino al completo assorbimento. Sfumato il vino, aggiustate di sale e aggiungete il brodo vegetale. Ogni volta che si sarà assorbito, aggiungetene un mestolo finché il riso non avrà raggiunto la cottura al dente. Togliete il tegame dal fuoco, unite l’EVO aromatizzato al rosmarino e con un movimento deciso, muovete il tegame avanti e indietro velocemente, creando appunto l’effetto onda. In questo modo il riso si ripiega su se stesso, si mescola ma non si rompe. Lasciate riposare il risotto alle verdure  per qualche minuto prima di servire e buon appetito!

Articolo precedenteStefano Ciaramella: a 16 anni dalla sua scomparsa ricordiamo il suo gesto eroico
Articolo successivoRiceviamo e pubblichiamo. Rom, Cuomo-Madonna (FDI-AN): VII E VIII Municipalità facciano consiglio a P. San Giacomo contro scelta collocazione in caserma Boscariello
Classe '85. Appassionata, entusiasta e molto curiosa. La cucina non è semplicemente un luogo dove ci si nutre. E' un posto magico dove si creano le basi per la condivisione e la convivialità. Diventare brava ai fornelli almeno quanto le mie nonne è la mia aspirazione Sorriso e buonumore scandiscono le mie giornate e quando trasmetto questo, attraverso un mio piatto, mi rendo conto di avere tutto."