“Basta con gli aiuti statali e regionali senza garanzie occupazionali. Adesso si affronti subito la vertenza Ge Avio Aero”. Così la consigliera regionale campana di Forza Italia, presidente della commissione Sburocratizzazione del Consiglio regionale della Campania, Maria Grazia Di Scala rinviando alla vertenza Ge Avio Aero di Pomigliano d’Arco (Na) che vede circa 150 lavoratori interinali ad imminente rischio licenziamento.

Per l’esponente di Forza Italia “le modalità di assunzione di questi lavoratori, inconcepibili per un’azienda che ha ricevuto decine di milioni di euro di fondi statali e regionali, così come i mancati investimenti, avrebbero dovuto già allertare da tempo le istituzioni sull’eventualità di un intollerabile licenziamento di massa reso ancor più grave dall’emergenza Covid-19”.

“E’ intollerabile – sottolinea poi la presidente della commissione Sburocratizzazione – che di questa vicenda che vede ben 150 famiglie campane finire in mezzo ad una strada nessuno, a Roma come a Palazzo Santa Lucia, né le istituzioni né i sindacati, se ne occupi, mentre per la Jabil di Marcianise, per un temuto possibile licenziamento di 190 lavoratori poi rientrato, si sia mossa, giustamente, il ministro in persona”.

“Faccio appello al governo nazionale, a quello regionale, ai sindacati e alla stampa perché non si abbandonino questi lavoratori, queste famiglie”, conclude Di Scala.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •