“Fermi da oltre un mese” i lavori sulla strada provinciale 1, l’arteria che dalla circumvallazione esterna  conduce internamente Casoria.

Tempo fa, ricordiamolo, la carreggiata venne chiusa per lavori di manutenzione e pulizia della stessa.

Per anni è rimasta sporca, lercia e imputridita a causa dei continui rigetti che vi venivano sversati da conosciuti, senza alcun controllo dato che la via risulta priva di telecamere di sorveglianza; persino amianto sbriciolato e altamente cancerogeno giacevano indisturbati.

Mesi or sono, come abbiamo accennato, la svolta: addetti ai lavori intrapresero la pulizia, ma ormai è anche passata l’estate e ad oggi la carreggiata è chiusa e ancora inibita al traffico veicolare.

C’è di più: le barriere che la “bloccano” sono quasi del tutto divelte e, a quanto pare, tutto è rimasto a metà, a un punto assolutamente morto tant’è che un pedone può facilmente attraversare la zona e riversare rifiuti nocivi e non.

Dunque una della classiche “cose”, come si dice spesso a Napoli “lasciate a metà”.

Ricordiamo che erano anni che detta via non veniva ripulita, ancora non si sa cosa è stato rinvenuto, ne tra quanto sarà aperta alle auto o se resterà così a tempo indeterminato.

La sp1 pur essendo una strada provinciale, conduce e confina con la nostra Casoria: rappresenta un punto “strategico” e veloce per arrivare quanto prima in città.

Resta dunque un punto di domanda: tra quanto sarà aperta e soprattutto termineranno “presto e bene” questi lavori?

Condividi su
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •