Il Ministro Manfredi:«Una iniziativa che valorizza il senso di identità e la bellezza. Noi possiamo essere molto di più di ciò che siamo»

Napoli, 21 febbraio 2020–Si è tenuta ieri, nella sala Magliano della Camera di Commercio di Napoli gremita di studenti, personalità del mondo politico ed associazionistico, direttori di poli museali, biblioteche, antiquari, studiosi, imprenditori e cittadini amanti del bello, dell’arte e della storia, la presentazione della pubblicazione “L’Arte in Camera”. Al volume è legata anche una App scaricabile sia sui sistemi Android che Apple.

La raccolta di 22 dipinti e 6 busti della collezione di opere del Palazzo della Borsa è stata realizzata dall’Azienda Speciale Unica della CCIAA di Napoli – SI Impresa, grazie al lavoro degli studenti del Liceo Classico G. Carducci di Nola (Na), con il coordinamento scientifico della prof.ssa Isabella Valentedell’Università degli Studi di Napoli Federico II, nell’ambito del progetto “Servizi di orientamento al lavoro ed alle professioni”.

Il volume, di notevole valore didattico, artistico e culturale, è stato omaggiato ai partecipanti all’evento.

«Il progetto “Orientamento al lavoro e alle professioni” ben si inserisce nel contesto della nuova Camera di Commercio di Napoli» – sottolinea Ciro Fiola, Presidente della CCIAA di Napoli – «sempre più protesa ai bisogni delle aziende ed attenta alle possibili sinergie tra i vari comparti del sistema produttivo della provincia di Napoli. I giovani devono poter conoscere il mondo del lavoro al fine di compiere scelte ponderate e più consapevoli per il futuro. Il volume è il frutto di un primo percorso che gli studenti hanno intrapreso e siamo già al lavoro per una seconda pubblicazione».

Fabrizio Luongo, Presidente dell’Azienda Speciale Unica della CCIAA di Napoli – Si Impresa, nel corso del suo intervento ha messo in luce il valore strategico ed educativo di cui è portatore il volume “L’Arte in Camera”: «Un lavoro di alto spessore, che ha favorito il raccordo tra il mondo scolastico, l’Università e l’ente camerale su un tema prezioso per i napoletani, l’arte, una delle principali leve di sviluppo per il nostro territorio, da valorizzare ed incentivare.Basti ricordare che il solo patrimonio della Camera di Commercio consta di 184 tra statue, bronzi e sculture, 119 dipinti, 44 stampe e litografie, ed affreschi e arredi storici in stile Liberty. Un’iniziativa da lodare e da diffondere ad altre realtà».

A concludere la presentazione Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica:«Il progetto ha un senso profondo, è uno strumento non solo per avvicinare i nostri studenti al mondo del lavoro, perché il lavoro è la leva della libertà, della crescita e dello sviluppo del Paese, ma è anche un primo ponte di collegamento tra l’Università e la Scuola. Un altro aspetto importante dell’iniziativa è aver posto al centro il tema della bellezza, fattore determinante per costruire la coscienza dei cittadini. Il senso di identità che si evince da questo lavoro è molto forte, la collezione è una fotografia di un pezzo della storia della nostra città e della nostra regione, luoghi d’arte e di imprese».

A fine evento il presidente Fiola ha consegnato al Ministro Manfredi la medaglia camerale.

 

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •