Home Eventi L’arte applicata a “dinamiche contemporanee di trasformazione urbana”

L’arte applicata a “dinamiche contemporanee di trasformazione urbana”

611
0

Nei giorni 17/18 Giugno 2021 dalle ore 12:00 alle ore 18:00 si terrà a Palazzo Fondi, Napoli, la mostra collettiva dei video selezionati di IAR – International Artist Residency, un progetto di Francesco Ciotola e Raffaele Loffredo.
All’apertura ci sarà la premiazione dell’artista vincitore, Silvio Giordano, che sarà in residenza in quei giorni a Napoli.
L’ingresso a Palazzo Fondi sarà contingentato come da normativa nazionale. IAR, International Artist Residency, è un progetto ideato e curato da Francesco Ciotola e Raffaele Loffredo.
Per la prima edizione, IAR ha aperto una call per artisti invitati ad esprimersi attraverso il linguaggio della videoarte sulla tematica delle “dinamiche contemporanee di trasformazione urbana”
Gli artisti partecipanti alla call hanno inviato un lavoro inerente al tema che è stato valutato da un comitato scientifco internazionale composto da professionisti appartenenti al mondo della cultura e delle arti visive.
Il comitato scientifco ha selezionato anche un vincitore che è stato premiato con una residenza d’arte di quattro giorni presso Gradoni Chiaia Contemporary Art & Bed, ed ha avuto la possibilità di utilizzare Lo Stato dell’Arte come studio temporaneo a Napoli. L’artista riceverà il premio IAR 2021, un’opera in ceramica del maestro di Capodimonte Antonio Marano in occasione dell’inaugurazione della mostra a Napoli.
Durante il soggiorno, Silvio Giordano lavorerà ad una breve restituzione dell’esperienza di artista in residenza, da terminare sulla via del ritorno, che sarà visibile sul sito web IAR.
Tu t t i i v i d e o s e l e z i o n a t i s a r a n n o v i s i b i l i n e i g io r n i s u c c e s s i v i su l s i t o
www.internationalartistresidency.it.
Artisti selezionati
Aïda Gómez / Alejandro Ruiz González / Alejandro Sánchez / Alex Tkalenko / Andrea Pecci /
Beatrice Caruso / Benedetta Monti / BereCC / Damiano Fasso / Davide Bart Salvemini /
Douglas Peron / Erica Zelante / Fabrizio Cicero / Fernando Mal Donado / Flakorojas /
Francesco Di Giovanni / Gianluca Capozzi / Gianluca Rapaccini / Gianmarco Donaggio /
Jaime Moroldo / Leoni&Mastrangelo / Leonux Carlux Magnux / Lou Xin / Luis M. Santos
Félix / Martin Hermida / Matteo Martignoni / Raisa Aid / Rubena la Berenjena / Salvatore Calì
/ Silvio Giordano / Suresh Babu / Tanimbu / Tolga Akbas
Menzioni speciali
Aïda Gómez
Tolga Akbas
Artista vincitore
Silvio Giordano
Comitato scientifco
Salvino Campos
Santiago Caprio
Mariela Castro
Francesco Ciotola
Azzurra Immediato
Lamosa Lab.
Raffaele Loffredo
David Alberto Murolo
Amelia Rojo
Paolo Titolo
staff mostra
Vincenzo Sannino
Viviana Colombrino
Carmen Sorrentino
Iolanda Barroccio

Articolo precedenteCaos vaccini e centri vaccinali, un favore al virus
Articolo successivoIl Museo CAM riparte con le Harley Davidson
Ci sono due cose durature che possiamo lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali (cit.). Fondiamo le prime con l'educazione ed il senso civico , mentre le ali, la speranza di un futuro migliore, si conferiscono con il buon esempio di chi in prima persona si batte per ciò in cui crede. partendo da studi classici ritengo che la scrittura sia un ottimo strumento per farlo.