Un appello alla responsabilità e alla vita quello che Padre Mauro Zurro ha rivolto ai cittadini casoriani, facendo leva sul senso di solidarietà e di comunità :

” Di fronte a centinaia, migliaia di nostri concittadini che si ammalano, patiscono e perdono la vita non possiamo volgere il capo dall’altra parte” – ha affermato Don Zurro.

” Ma per quanto possiamo sentirci stanchi e fragili, non dobbiamo dimenticare quello che ci rende una Chiesa, un’ ecclesia: l’unione nella fede che tutto può nel volere di Dio e nella sua preziosa misericordia” – ha continuato per poi sottolineare il dovere di tutti nel dare il buon esempio indossando la mascherina, rispettando le norme igieniche fondamentali e mantienendo il distanziamento sociale.

Nonostante la grande sfida storica e il sacrificio enorme a cui siamo chiamati oggi, la nostra responsabilità può fare la differenza nell’amare il prossimo e proteggendo le nostre famiglie e i più fragili.

” Come disse il profeta Isaia: ‘ Non temere, io sono con te; non essere turbato, io sono il tuo Dio. Io ti rendo saldo, ti sostengo con la mia mano vittoriosa’. Nella mano vittoriosa di Dio nulla ci è precluso, nessuna paura è invincibile, nessun ostacolo è insormontabile” – ha concluso.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •