Casoria incontra e ospita l’ennesimo talento: parliamo questa volta di Mauro Orefice, quarantenne casoriano, scrittore e autore di un libro che già sta ottenendo numerosi consensi su Amazon e altri canali on line.

“Questo è il mio primo romanzo, si chiama “La strada perduta”, l’idea è venuta da un mio momento personale- spiega – e parte da uno spunto di riflessione: io 3 anni fa ho avuto la perdita di un caro parente, mio zio, una figura chiave per me e da allora ho cominciato a pensare alla mia vita. – prosegue- Ho riflettuto su molte cose e soprattutto su come ritrovare, esattamente come nel libro da me scritto, la “strada perduta” dato che prima di questo evento approcciavo l’esistenza in maniera superficiale. – continua – La trama: dopo un periodo di perdite e smarrimenti, il protagonista che in effetti mi somiglia, comincia a prendere decisioni sulla sua esistenza in maniera più coinvolgente, riflettendo con la mente e con il cuore per ogni scelta. Anche nel lavoro si approccia in maniera differente e non apatica: si emoziona sulle cose semplici, cosa che prima non faceva, si rapporta diversamente con la gente, in maniera umana. Il suo atteggiamento muta in quanto comincia a ricordare quanto entusiasmo aveva in passato, cosa che aveva completamente perduto a 40 anni. Dunque torna a vedere la vita come un adolescente emozionato, cosa che aveva completamente perduto.– conclude- Il personaggio principale in un certo senso, per l’evento che mi è accaduto , è un pò una mia trasposizione. L’opera vuole rappresentare quella rivoluzione che gli “uomini” non più giovani, hanno a 40 anni il re innamorarsi della vita, rivederla con gli occhi di un ragazzino, lo stesso approccio, con la consapevolezza di essere uomini che hanno fatto esperienza e vedono le cose da un punto di vista più maturo seppur affascinante. Il romanzo non è ambientato in un luogo preciso, ma fantastico come a rappresentare che il paesaggio del protagonista così come la sua esperienza sono universali… Naturalmente, trattandosi in un certo senso di una trasposizione di me, potrei dire che è ambientato a Casoria, o Napoli. In generale la mia opera si conclude positivamente, dato che il personaggio giunge a una concezione alta e entusiasmante dell’esistenza come ho fatto io.  Il volume è uscito il 27 febbraio per ora in formato e- book, in seguito uscirà in formato cartaceo l’editore è lfa publisher di Napoli e perora è disponibile on line su vari store come Amazon, Feltrinelli e quant’altro. Ad agosto il libro sarà anche in versione cartacea e spero abbia il successo che penso dato che riguarda un pò tutti noi e la nostra storia personale. Per ora non ho pensato a un sequel, dipenderà dal successo che otterrò”.

Condividi su
  • 71
  •  
  •  
  •  
  •