Oggi 2 giugno si celebra la Festa della Repubblica: 72 anni fa gli uomini e, per la prima volta, anche le donne del nascente stato italiano scelsero con un referendum la forma istituzionale di governo.
Nel 1946, 24 milioni di italiani furono chiamati a votare per scegliere, dopo la fine del fascismo, tra Repubblica e Monarchia.
Oggi la ricorrenza nazionale si celebra in un clima sereno, dopo che solo ieri c’è stato il giuramento del neo Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e della cosiddetta Terza Repubblica ma 72 anni fa l’Italia era appena uscita dalla Seconda guerra mondiale e il voto si svolse tra le macerie dei bombardamenti alleati e nella devastazione che il conflitto aveva causato.
Alla fine gli italiani scelsero la Repubblica, con 12.718.641 voti contro i 10.718.502 della Monarchia.
Il cerimoniale ufficiale della Festa della Repubblica si svolge a Roma e prevede che il Presidente della Repubblica deponga una corona d’alloro in omaggio al Milite Ignoto, all’Altare della Patria in piazza Venezia.
Lungo i Fori Imperiali a Roma si svolge poi la parata delle forze armate che vede sfilare l’Esercito Italiano, la Marina Militare, l’Aeronautica Militare, i Carabinieri, la Croce Rossa Italiana, la Guardia di Finanza, la Polizia, i Vigili del Fuoco, la Guardia Forestale e alcuni corpi della polizia municipale di Roma e della protezione civile.
Condividi su
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •