Definito il Piano Socio Economico della Regione Campania contro la crisi economica che già si è presentata in maniera forte di pari passo a quella sanitaria. Il presidente della Regione Campania, ha stanziato 604 milioni di Euro in totale.

Le misure principali sono relative alla famiglia, ai pensionati (si parla di minimo di pensione integrato a 1000 € al mese per due mesi, alle attività commerciali, artigiane e industriali (2000 €), ma anche il bonus a professionisti e lavoratori autonomi, alle aziende agricole e della pesca e 30 milioni per il comparto turismo.

Per le politiche sociali sono ben 270 i milioni stanziati, oltre ai pensionati e alle microimprese, sono destinatari dei fondi anche i servizi socio-assistenziali sul territorio; interventi per il recupero e la redistribuzione delle eccedenze alimentari; ulteriori azioni per le persone immigrate negli insediamenti informali del Basso Sele, di Castel Volturno e comuni limitrofi. Inoltre misure di sostegno per il diritto allo studio; il potenziamento servizi sociali mediante anticipazione risorse agli ambiti territoriali; interventi a favore delle famiglie con figli al di sotto di 15 anni.  220milioni invece per le imprese, ai professionisti/lavoratori autonomi e alle aziende agricole e della pesca. Le misure di sostegno per la casa potranno contare su 45.438.515 euro.

Altri contributi previsti per gli affitti, sostegno al fitto delle abitazioni principali, locali commerciali, contributi sui mutui prima casa. Turismo e sostegno ai lavoratori stagionali nel settore alberghiero. Tale sostegno è di rapida corresponsione in quanto erogato direttamente dall’INPS attraverso le proprie banche dati. Secondo i dati gli aventi diritto sono circa i circa 25.000 per un importo di 300 euro mensili ciascuno per 4 mensilità. Al comparto agricoltura, 29 milioni di euro compreso comparto florovivaistico.

Uno sforzo davvero enorme quello fatto falla Regione Campania, grande convinzione da parte del governatore De Luca che però avverte che lo sforzo sarà inutile se non aiutato da tutti, evitando di rilassarsi e tornare in strada. Serve restare a casa per cominciare a vedere la luce in fondo al tunnel.

Sotto una serie di tabelle riepilogative con i fondi stanziati:

 

 

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •