Home Politica La professoressa Marro eletta nuova presidente della Commissione “Urbanistica, Lavori Pubblici e...

La professoressa Marro eletta nuova presidente della Commissione “Urbanistica, Lavori Pubblici e Ambiente”: <>

22
0

La consigliera comunale professoressa Luisa Marro è stata eletta nuova presidente della Commissione Consiliare “Urbanistica, Lavori Pubblici e Ambiente”. Un ruolo prestigioso e di responsabilità affidato a uno dei volti più rassicuranti e professionali della politica casoriana. Queste le dichiarazioni della professoressa Marro rilasciate in esclusiva al Giornale di CasoriaÈ un onore poter svolgere questo ruolo, parliamo di una commissione importante su cui bisogna lavorare molto e c’è tanto da fare, dato che, tra l’altro, si tratta di lavori pubblici, urbanistica e ambiente, tre dipartimenti abbastanza forti. È la prima volta che faccio la presidente in questo settore però, come ho già detto, sono abituata a studiare e a lavorare molto anche quando l’argomento mi è nuovo. Spero vivamente che ci sia la possibilità di lavorare serenamente seppur il clima non sia dei più sereni, non avendo percepito molta gioia nella scelta della mia persona. Mi auguro di sbagliarmi e di non essere ostacolata, renderò tutto pubblico per cui sarà abbastanza semplice andare avanti. Più chiaro di così il discorso non si può fare, è evidente che esiste una fazione che non è felice della mia elezione, vediamo come proseguirà”.

Prosegue la presidente Marro“Non mi sembra di aver avvertito tanta felicità nella mia designazione. Siccome c’è sempre l’appello a fare il bene della comunità, le mie azioni andranno incontro al benessere della cittàSi sbandiera sempre il bene di Casoria e soprattutto si comunica che si vuole un clima di pace e distensione, vediamo se questa è l’occasione buona per lavorare con serenità, dato che qualcuno aveva sostenuto che bisognava essere tutti uniti nel lavoro ma le reazioni alla mia elezione non hanno dimostrato tutto questo. Confido di essermi sbagliata, l’auspicio è quello di poter lavorare tranquillamente”.