(di Valentina Piermalese)

Giunge alla quarantaduesima edizione la Fiera del Baratto e dell’Usato che si terrà 8 e 9 aprile alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

La fiera è diventata ormai un evergreen della cultura napoletana e si svolge due volte l’anno grazie all’organizzazione Bidonville.

La filosofia del recupero è molto sentita a Napoli. Chi di noi non ha avuto una nonna che, nonostante la nostra titubanza per un piatto di pasta abbondante, ci gridava “Mangia! Non si butta che è peccato!”. Alzi la mano poi chi non ha mai esclamato, magari facendo il solito cambio di stagione, “Questo maglione non lo butto, può sempre tornare di moda”.

Ecco perché la Fiera del Baratto è ormai un’istituzione: accoglie ogni anno più di 20000 visitatori, tutti a caccia dell’affare o dell’oggetto da collezione. La fiera si compone di diversi settori: artigianato, antiquariatomodernariato, collezionismo e “di tutto di più”. Quest’ultima sezione riunisce le persone che hanno da vendere qualcosa grazie alla cosiddetta operazione “svuota-garage”: chi libera la cantina è contento e chi acquista l’oggetto introvabile ringrazia. Frequentatori assidui della fiera sono gli amanti del vintage, degli oggetti decorativi, dei libri e dei giocattoli d’epoca. Da ricordare: è possibile anche barattare e quindi creare occasioni di scambio e condivisione delle storie degli oggetti.

Oltre ad essere un momento di socializzazione o un modo per arrotondare qualcosa extra che, diciamoci la verità, fa sempre comodo, l’evento crea un’opportunità importante per riflettere.

In un mondo governato da consumismo sfrenato e da inquinamento crescente diventa fondamentale combattere lo spreco e la sovrapproduzione di rifiuti. Ognuno può agire nel suo piccolo. Bisogna evitare gli acquisti inutili, consumare meno energia e acqua e, se è possibile, muoversi a piedi, con la bicicletta o con i mezzi pubblici. Ogni piccolo gesto può essere importante.

E allora seguiamo gli insegnamenti della cara nonna ed evitiamo gli sprechi: la posta in gioco è il nostro futuro!

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •