Home Casoria “La Casa di Fiore”: terminato il magico Campo Estivo, appuntamento a settembre!

“La Casa di Fiore”: terminato il magico Campo Estivo, appuntamento a settembre!

202
0

gruppoUn luogo stimolante in cui i bambini possano crescere e sviluppare le proprie capacità creative, intellettive, sociali e, soprattutto, divertirsi. Questo è ciò che si è prefissa “La Casa di Fiore”, la cui fantastica avventura ha avuto inizio lo scorso 10 aprile. L’apertura del borgo creativo ha dato ufficialmente il via alla straordinaria opera di restyling della Galleria Marconi, affidata dalla famiglia Vinci all’imprenditore Carlo De Vita. Opera che è proseguita con le successive inaugurazioni di “Piazza Italia” e dei nuovi locali di “Paola”.
Fiore all’occhiello de “La Casa di Fiore” è stato senza dubbio l’innovativo Campo Estivo appena conclusosi, che ha visto i piccoli ospiti della struttura protagonisti indiscussi di un indimenticabile viaggio di fantasia cominciato lo scorso 9 giugno e terminato il 31 luglio. Durante questi due mesi sono state innumerevoli le speciali giornate a tema susseguitesi, che hanno spaziato dalla musica allo sport, dai viaggi nel tempo tra passato, presente e futuro alla scoperta delle culture e dei sapori di diversi continenti e nazioni, come Africa, Asia, Giappone, Stati Uniti, Italia e molto altro ancora. Per l’intero periodo del Campo Estivo, i numerosi bambini che sono accorsi entusiasti ogni giorno hanno potuto divertirsi ogni mattina con le attività di gioco strutturato, finalizzato alla condivisione, all’imparare a socializzare ed al rispetto delle regole. Per poi dedicarsi dopo pranzo ai fantasiosi laboratori creativi, durante i quali sono stati realizzati oggetti relativi al tema della giornata, come la corona e la fiaccola della Statua della Libertà, maschere africane, maracas, tamburelli, canestri, racchette e chi più ne ha più ne metta.
africaDegna conclusione di tale magnifica esperienza è stata l’ultima giornata interamente dedicata all’Italia. Per l’occasione i bimbi hanno interagito con gli alimenti che più rappresentano la nostra Nazione nel mondo, ovvero la pasta e, ovviamente, la pizza, per poi intonare l’Inno di Mameli.
Un’esperienza a dir poco esaltante quella svoltasi presso il sempre più promettente borgo creativo, che sta ampiamente dimostrando l’importanza di un luogo dove i bambini possano lasciar scorrere in maniera limpida la propria infinita fantasia . Soprattutto in una città lungodegente come Casoria.
“La Casa di Fiore” ringrazia i piccoli amici che l’hanno illuminata con la loro incontenibile gioia e allegria, augurando una radiosa estate e dando appuntamento a settembre con eccezionali novità!

Articolo precedenteDe Laurentiis: “Sei nomi per il centrocampo”; per i preliminari uno tra Standard Liegi e Lille!
Articolo successivoPreservativo australiano progettato per disattivare HIV
Classe 91. Giornalista pubblicista e studente di Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Vicedirettore presso Il Giornale di Casoria (con cui collabora dal 2012), giornalista e social media manager Fantagazzetta. L'energia, l'impegno, la responsabilità e l'ottimismo sono e sempre saranno il mantra della mia attività di giornalista, considerando i traguardi non come punti di arrivo, ma come stimoli che inducano a dare sempre il massimo.