Ed eccoci all’Istituto Carducci-King dove già da subito notiamo un viavai di persone e un fermento molto particolare. E si, un esercito di persone entusiasticamente impegnate per il raggiungimento di un obiettivo comune: preparare la True Week Italy in cui i tre ordini di scuola infanzia-primaria e secondaria di I grado apriranno le porte delle loro aule a 30 alunni stranieri accompagnati da 12 professori di cui ben tre Dirigenti Scolastici. Stiamo parlando del progetto TRUE – Traditions et Rythmes pour Unir l’Europe”- progetto cofinanziato dal programma Europeo Erasmus+. Con la True Week Italy che si terrà dal 07 al 11 Ottobre, si dà il via al secondo e ultimo anno di TRUE.


Nell’anno scolastico scorso ben ventiquattro alunni della scuola secondaria di I grado hanno potuto essere protagonisti di almeno una mobilità all’estero, potendo frequentare le aule delle scuole “Mircea Eliade” di Craiova (Romania), “Don Juan Manuel” di Cifuentes (Spagna) e più recentemente della “Vuorentausta Koulu” di Ylöjärvi in Finlandia. In ogni mobilità non solo gli studenti del Carducci-King hanno potuto confrontarsi con diverse realtà, accrescendo in maniera pratica la loro competenza nelle lingue straniere, ma hanno portato all’estero il loro talento e preparazione musicale esibendosi di volta in volta nei contest musicali organizzati a fine di ogni settimana TRUE.

Ma andiamo ad incontrare il Dirigente Scolastico, prof. Giovanni Buonocore e la coordinatrice di questa immensa macchina, la prof.ssa Barbara De Simone.
A lavoro, non stop, come tutte le persone coinvolte, il Dirigente ci accoglie in presidenza per illustrarci il programma organizzato per la settimana. Le cose da proporre agli ospiti stranieri sono talmente tante che c’è l’imbarazzo della scelta.

Chiediamo al Dirigente come sta procedendo l’organizzazione ed abbozzando un sorriso risponde “benissimo, fino ad ora.” Ci racconta di come tutti i docenti dei tre ordini di scuola stiano collaborando per la riuscita di questo importante evento; ognuno fa parte dell’ingranaggio, ognuno ha un compito ben preciso come una grande macchina da far funzionare. Ma non si tratta del solo Staff del Carducci King, – continua il Dirigente- stiamo assistendo ad una magia, le mura della Scuola è come se si fossero sgretolate e la Scuola si è fusa col territorio e il territorio con essa. La coordinatrice aggiunge, “senza la collaborazione dei genitori, nulla sarebbe possibile”, ed infatti i genitori, non solo ospiteranno i corrispondenti stranieri, diventando la loro “famiglia adottiva”, ma si stanno rimboccando le maniche per aiutare i docenti a preparare tutto per tempo: c’è chi allestisce il teatro, chi la sala conferenze, chi si occupa del merchandising e chi più ne ha più ne metta…senza considerare il buffet Napoletano che le famiglie ospitanti e i docenti della Scuola offriranno ai graditi ospiti.

Ma questo progetto interessa tutta la comunità, infatti nella mattinata di lunedì 07 Ottobre non solo la Fanfara del X Regimento dei Carabinieri sarà presente per dare il benvenuto alle 5 delegazioni, ma nel pomeriggio il Sindaco, Dott. Raffaele Bene accoglierà gli ospiti presso il Municipio insieme al Presidente del Consiglio di Casoria, Dott. Andrea Capano. E non solo, poiché il mercoledì la Dottoressa Rosa D’Amelio, Presidente del Consiglio Regionale ha dato la sua piena adesione per incontrare gli ospiti Europei presso la sede della Regione Campania.
E gli alunni? Che fanno gli alunni? Gli alunni sono entusiasti, agitati, e adrenalinici come non mai, hanno già preso contatti con i loro corrispondenti e si stanno preparando insieme alle docenti di lingua inglese per presentare le mille attività e visite guidate programmate. Sono ansiosi non solo per via della lingua inglese ma anche per le due esibizioni musicali e canore previste nelle serate di lunedì 07 ottobre, (dove l’orchestra King e il coro Carducci si esibiranno presso la parrocchia San Paolo) e della serata finale di venerdì 11 Ottobre in cui è previsto, sempre presso il teatro della parrocchia, il TRUE CONCERT ITALY, contest musicale in cui gli alunni “ambasciatori Erasmus” delle sei nazioni partner si esibiranno in un repertorio personale a scelta concludendo con un repertorio canoro comune. I 60 alunni provenienti da Italia, Spagna, Francia, Finlandia, Romania e Regno Unito si esibiranno insieme cantando “Le Mani” di Eduardo de Crescenzo e “20 de ani” di Stil Voltaj in lingua rumena. Il concerto finale sarà sponsorizzato anche dalla campagna di celebrazione #Erasmusdays 2019, in cui confluiranno oltre 730 eventi in tutta Europa nelle tre giornate del 10-11 e 12 ottobre. Scopo della campagna è quello di valorizzare i progetti e diffondere i risultati del programma europeo che in 32 anni, dal 1987 ad oggi, ha coinvolto quasi 10 milioni di persone. La mobilità si concluderà con la “Farewell Dinner” e la consegna dei diplomi presso l’Istituto Alberghiero Andrea Torrente, in cui gli alunni e i professori daranno dimostrazione della loro maestria culinaria e tutto sarà deliziosamente condito da tanta commozione e da lacrime di tristezza nel dire Good Bye agli amici di True che si rincontreranno per il prossimo appuntamento di febbraio 2020 per la TRUE WEEK UK!

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •