Le parole dell’ ex sindaco di Casoria De Rosa Giosuè pubblicate in una dichiarazione su facebook che ancora una volta espongono un quadro sociale e politico fatto di dubbi e domande, lasciano parecchio spazio per riflettere in vista delle elezioni di Maggio. Rappresentano una chiara presa di coscienza in merito al risorgimento di una città che fa fatica a concretizzare il cambiamento. Di seguito è riportata la dichiarazione integrale:

” Casoria si prepara al rinnovo del governo locale con le elezioni del 26 Maggio 2019, si nota l’ assenza di ogni proposta di programma, di idee e di strategie su come affrontare i tanti problemi della città media più importante dell’ area nord della città partenopea. Che strategia si pone in essere per le due emergenze comunali: il personale e le finanze? Le tante occasioni offerte dalla legislazione vigente; europea nazionale e regionale, quali i fondi strutturali, la ZES, Industria 4.0 e soprattutto per il recupero e rilancio delle manifatture coniugando tradizione e innovazione! Al contrario si discute e ci si confronta sulle candidature, sulle liste civiche e sui collegamenti con aspiranti sindaci, insomma si assisterà tra qualche anno all’ ennesima riunione di qualche notaio per le dimissioni collettive! E’ questo il momento della presa di coscienza collettiva per un confronto di contenuti sui temi della città, il cui cuore si deve bonificare dalle tante nefandezze e veleni che in un fiume di lettere anonime, esposti, denunce e interrogazioni parlamentari ispirate principalmente da chi dovrebbe invece spiegare bene ai cittadini la congruenza tra il suo patrimonio e le attività esercitate. La città richiede un forte impegno collettivo, idee chiare, condivise, moderne e adeguate per la complessità delle questioni. Impegniamoci tutti in questo confronto di programmazione! ”

 

Condividi su
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •