Dopo il grande successo della Klimt Experience nelle città italiane di Milano, Roma, Firenze, Caserta, la grande mostra multimediale arriva a Napoli, a cura del regista Stefano Fake e dallo storico dell’arte Sergio Risalita.

Si tratta di una vera e propria “immersione digitale” nel mondo del grande artista austriaco Gustav Klimt; nello specifico, si percorrono le tappe fondamentali della vita privata e artistica del più grande esponente della secessione viennese.

Il percorso espositivo è visitabile presso la Basilica dello Spirito Santo in via Toledo 402, ovvero nel cuore del centro storico partenopeo, tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00, fatta eccezione per il lunedì, le cui visite inizieranno alle 14.00.

La visita dura perlopiù 80 minuti, ma forse i più appassionati si lasceranno trasportare dalla magia dei particolari, o dall’atmosfera glamour e non vorranno più andare via! Le opere di Klimt conquistano grandi e piccoli e forse, per questi ultimi, sarà ancora più divertente grazie ai percorsi 3D che vi condurranno in un’altra dimensione.

Il resto dei particolari lo scoprirete al momento della visita, che avrà un costo davvero contenuto, con riduzioni per anziani e studenti.

Fatevi catturare dalla bellezza di Danae, o di Giuditta, o dell’opera che lo ha reso noto, ovvero “Il Bacio”; la mostra è temporanea e avrà luogo fino al 3 febbraio 2019.

Condividi su
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •