Home Salute & Benessere Io mi prendo cura di te: l’ Avis e l’Ancora del Sorriso...

Io mi prendo cura di te: l’ Avis e l’Ancora del Sorriso scendono in piazza

196
0

Il Covid-19 ha interrotto gli screening oncologici, la donazione di sangue ed in generale l’attività di
prevenzione tutta. Questi due mesi di stop rischiano di pesare soprattutto sulla diagnosi precoce
dei tumori e sull’emergenza sangue, che con l’avvicinarsi dell’estate , diventa ancora più
impellente.
Alla luce del lento ritorno alla normalità, in tutta Italia si sta affrontando pertanto il tema della
riapertura degli screening e della donazione del sangue, tenendo conto che la paura del contagio,
potrebbe portare la gente a non presentarsi negli ambulatori e negli ospedali per sottoporsi agli
screening oncologici o per donare il sangue.
Ecco dunque perché l’ Avis di Casoria e l’Ancora del Sorriso hanno organizzato , con il patrocinio
del Comune di Casoria ,l’iniziativa di effettuare il giorno 2 luglio 2020 , visite senologiche, per la
prevenzione del cancro al seno, e la raccolta del sangue per aiutare quanti hanno bisogno di
trasfusioni.
All’insegna che la salute non può aspettare, sfidando sia il caldo sia il Covid-19 che purtroppo
ancora ci perseguita , i volontari delle suddette associazioni, armati di tanto coraggio e nella
consapevolezza di quanto sia importante diffondere la cultura della prevenzione e della
donazione, offrono l’opportunità alle donne di poter effettuare gratuitamente oltre la visita
senologica anche l’ecografia al seno, nonché chiedere a quanti sono idonei a donare il sangue.
Tale evento rappresenta un invito importante affinché le persone comprendano quanto sia
fondamentale ripartire pensando tanto a chi sta nella sofferenza, e quindi ha bisogno di un gesto
di solidarietà ,come è la donazione del sangue e tanto a prevenire il cancro al seno, che ancora
oggi affligge tante donne.
Amare se stessi attraverso gli altri , questo dunque potrebbe essere in sintesi il messaggio che si
vuol dare alla città tutta.
Abbandoniamo dunque le nostre remore, le paure , ed incontriamoci il 2 luglio presso il bar dello
Sport ,(punto di accoglienza) per riprendere in mano la nostra vita .

Articolo precedenteBotta e risposta con la politica. Luisa Marro. “ Ho lasciato Campania Libera per dignità politica”
Articolo successivoIl Napoli vince ancora e si avvicina alla Roma quinta in classifica
Sono laureata in sociologia e scienze religiose. Sposata con Rino ho due figlie, Marianita psicologa e attrice, Anna universitaria, poi ci sono in famiglia anche Brando e Luki due cani che ormai sono considerati a tutti gli effetti componenti del nostro nucleo familiare ed una coppia di merli che da anni occupano abusivamente il mio giardino. Sono la responsabile URP del D. S.43 di Casoria. Oltre al lavoro e alla famiglia a cui dedico la maggior parte del mio tempo, faccio volontariato nel doposcuola parrocchiale. Amo leggere fin da quando ero bambina, la mia autrice preferita è Elsa Morante, ma anche Umberto Eco non mi è indifferente. Non vorrei però tralasciare Manzoni, di cui fin dalle scuole medie sono stata fans appassionata, anche negli anni caldi della contestazione, in cui veniva considerato antiquato e superato da tutti i miei amici. Tra i poeti ,preferisco Eugenio Montale ed Orazio. Questa in breve sono io.