Home Eventi Intervista a Ciro Giustiniani, da San Gennaro al Boss delle cerimonie. Continua...

Intervista a Ciro Giustiniani, da San Gennaro al Boss delle cerimonie. Continua il grande successo del programma di “Made in Sud”.

345
0

made-in-sud-ciro-giustiniani-010Nella tua esperienza come cabarettista ed attore napoletano hai interpretato sino ad ora alcuni personaggi: a quali ti senti più legato?

Io sono legato principalmente a me stesso come monologhista, ma a dire il vero tra San Gennaro ed altri forse quello del Santo Patrono è il personaggio che forse mi sento più “legato” ma non per meriti artistici ma perché è quello che ha segnato la mia presenza in Rai. Ora invece mi diverto a fare il Boss delle cerimonie parodia della fortunata serie televisiva su real time, perché interpreto un personaggio che ho conosciuto veramente ed è molto molto semplice come uomo ed è generoso e parlo di Don Antonio Polese.

Il meglio delle tue perfomance si raggiunge quando delinei i tratti della quotidianità napoletana. Scrivi anche i testi delle tue esibizioni o sei solo interprete?

Diciamo che i testi li scrivo io, poi ci lavoro insieme ad Angelo Venezia e con la super visione di Nando Mormone ideatore e produttore di made in sud. Ad arricchire i miei testi ci sono anche altri autori, è un lavoro di squadra, una squadra composta da Francesco Albanese, Ciro Cerruti e Paolo Caiazzo

318003_469492033110600_1027256548_nIl premio Charlot è stato un giusto riconoscimento alla tua bravura, ma “made in sud” è stato il vero trampolino di lancio per la notorietà presso il grande pubblico. Sei d’accordo?

Il premio Charlot è stato una conseguenza di tanto lavoro, tanta gavetta che ancora faccio, grazie al signor Tortora patron del premio ho superato varie fasi prima di arrivare alla finale. Made in sud invece è una trasmissione nata e progettata nel tempo, dai tempi del laboratorio Sipariando al Tam da Nando Mormone.

Quanto è importante per te far ridere gli ospiti dei tuoi spettacoli?

Far ridere la gente è l’imperativo! Ti garantisco che spesso non si dorme, come ora che rispondo alle tue domande!


Quali sono i tuoi progetti futuri?

Progetti futuri? da progettare ancora…

Articolo precedenteChoc a Casoria. Trovato impiccato il custode della Carducci
Articolo successivoMaria grazia Cucinotta presenta Chiara Vigo, l’ultimo maestro di Bisso
Vive a Afragola, laureanda in giurisprudenza presso l'Università degli studi Suor Orsola Benincasa. Appassionata di moda e tendenze, assidua lettrice di gialli e romanzi. Da Ottobre 2014 fa parte della redazione de “Il Giornale di Casoria”.