Ci è pervenuta in redazione un’interrogazione presentata al Sindaco, All’Assessore ai Lavori Pubblici, a quello allo Sviluppo delle Periferie ed al Dirigente del III Settore Sicurezza e Mobilità. L’oggetto verte sul mancato rispetto del Regolamento comunale sulla manomissione del Suolo pubblico a seguito dei lavori di installazione della fibra ottica, che da alcuni mesi hanno interessato l’intero Territorio comunale. Ecco cosa scrivono i due consiglieri dell’opposizione di Centro-destra nella interrogazione in questione: “ Da alcuni mesi alcune società stanno effettuando lavori di posa di cavi in fibra ottica sottostante la sede stradale, che per la realizzazione di tali opere e stato necessario effettuare degli scavi, seppur di larghezza ridotta, ma che hanno interessato tutte le strade cittadine.
Che esiste il “REGOLAMENTO COMUNALE MANOMISSIONE SUOLO PUBBLICO” del 15/12/2008, e che tale regolamento disciplina le modalità e gli obblighi delle aziende che operano sul suolo del Comune di Casoria.” In tale ottica i due consiglieri chiedono: “ se codesta amministrazione ha attivato tutte le procedure previste dal regolamento innanzi citato e precisamente se intende far rispettare i seguenti articoli:
Art. 5 – depositi cauzionali
Art. 10 – materiali da impiegare per riempimento scavi e finitura superficiale
Art. 14 – ripristino definitive di pavimentazione in conglomerato bituminoso.
Ed in particolare, visto come attualmente si sta procedendo al ripristino della sede stradale, la corretta applicazione del comma 3 lettera A) Per sezioni stradali di larghezza inferiore o uguale a m 5,00 dovrà essere ribitumata con tappeto di usura per l’intera larghezza della sezione stradale;
B) Per sezioni stradali oltre i mt 5,00 e fino mt. 10,00 dovrà essere ribitumata con tappeto di usura la larghezza di mezza sezione stradale;
C) Per sezioni stradali oltre i mt. 10,00 il tappeto di usura dovrà essere steso per una lunghezza di mt. 2,00 per parte oltre lo scavo e comunque non inferiore a mt. 5,00;
• Comma 4 lettera D) in corrispondenza degli attraversamenti il tappeto di usura, previa fresatura, dovrà essere steso per tutta la lunghezza della sezione stradale e per una larghezza di ml. 3,00;
E) nel caso di attraversamenti ravvicinati il manto di usura dovrà essere esteso a tutta la carreggiata stradale interessata;
F) particolare attenzione dovrà essere posta fra il dislivello della pavimentazione esistente e quella del ripristino effettuato.
Art. 15 – Ripristino definitivo di pavimentazione on porfido e/o basolato Comma 1-2-3-4
Art. 18 – garanzie sull’esecuzione dei ripristini Comma 1-2-3e 4.
Ribadiamo la necessita di attivare tutte le soluzioni per un ripristino come da regolamento della sede stradale in quanto attualmente le strade cittadine versano in condizioni pietose, inoltre allo stato esistono seri rischi per l’incolumità di ciclisti e centauri”.
Fin qui, l’interrogazione presentata in data 11 febbraio scorso. C’è da dire in merito, che anche il Movimento 5 Stelle di Casoria, aveva già presentato analoga interrogazione sempre sullo stesso argomento, in data 9 gennaio di quest’anno. In effetti detti lavori effettuati da alcuni mesi a questa parte hanno causato non pochi disagi alla cittadinanza. Ed i lavori di ripristino ad una semplice osservazione visiva non sembrano essere stati effettuati con la dovuta cura. Seguiremo gli aggiornamenti della vicenda.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •