Immigrato solo e febbricitante in via Ferdinando Russo, ultimi aggiornamenti.

Oltre all’avvocato Sedu, sono giunti in seguito sul posto i membri dell’associazione Less Onlus e, dopo una serie di trattative, incontri, sul posto è giunto anche un intermediatore nigeriano, i membri del pronto soccorso sono riusciti a portare l’uomo al più vicino ospedale.

Le sue condizioni non dovrebbero essere preoccupati, l’intervento dei residenti è giunto prima che potesse arrivare il peggio.

Sicuramente lo straniero non sarebbe sopravvissuto in quelle condizioni ad un’altra notte sotto la pioggia battente.

Tutto è bene quel che finisce bene dunque: il gran cuore dei cittadini, ancora una volta perchè Casoria non è solo delinquenza, ha portato alla salvezza di un altro essere umano.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •