Home Sport Il Napoli esce anche dall’Europa. Vittoria contro il Granada ma non basta

Il Napoli esce anche dall’Europa. Vittoria contro il Granada ma non basta

165
0

Il Napoli lascia anche l’Europa League e non con pochi rimpianti, visto che contro il Granada ha pagato cari tra andata e ritorno i tanti errori difensivi. Gli azzurri vincono la partita ma falliscono la rimonta, fermandosi al 2-1.

Gattuso è costretto dai tanti infortuni a passare alla difesa a tre e decide di giocare col rifinitore (stasera Zielinski) dietro gli attaccanti Politano e Insigne. Torna in panchina Mertens ma non ha molti minuti nelle gambe e infatti giocherà solo nell’ultima mezzzora. Pronti, partenza e gol per gli azzurri con Zielinski che dai sedici metri infila il portiere spagnolo. Il Napoli gioca con sapienza e non si fa prendere dalla foga, ma gli spagnoli non demordono e al 25’ Montoro sfrutta un’amnesia difensiva per battere Meret. Brutta mazzata per gli azzurri che ora dovrebbero segnare 3 gol per la qualificazione. Bisogna aspettare altri 10′ per rivedere il Napoli pericoloso con Insigne che colpisce la traversa. La partita si incattivisce e l’arbitro Siebert tirerà fuori parecchie volte il cartellino giallo. Il Napoli ha un’altra occasione sempre da calcio piazzato: Insigne mette lungo sul secondo palo, dove Maksimovic però la manda alto sulla traversa. Gattuso nel secondo tempo toglie un centrale difensivo (Maksimovic) inserendo Ghoulam e passa al 4-4-2 con Zielinski che diventa esterno destro. Napoli più intraprendente e su una palla profonda del mancino algerino appena entrato, Politano è lesto con un tocco a smarcare Elmas, ma il portiere spagnolo salva di piede. Il Napoli torna in vantaggio con Ruiz che di sinistro supera Silva. Ora Gattuso sembra crederci e inserisce Mertens, passando al 4-2-3-1 e con il belga la squadra ritrova profondità e un riferimento preciso davanti. Ancora Ruiz potrebbe fare doppietta, ma il suo destro non va mentre Zielinski strozza un sinistro e Ghoulam la mette quasi dentro direttamente da calcio d’angolo. Al Maradona il Granada festeggia mentre il Napoli non riesce ad uscire dal tunnel. Domenica il derby campano per ripartire.

Articolo precedenteUN ANNO DI COVID – Dad o non Dad: L’Italia si spacca in due, intervista alla Prof Luisa Marro
Articolo successivoUN ANNO DI COVID – Il lockdown pensieri e parole di uno studente
Raccontare quello che accade senza dare giudizi, senza cedere alle pressioni, probabilmente non è il giornalismo dei giorni nostri, ma è sicuramente dare il giusto servizio ai lettori. Vive a Casoria, scrive, fotografa, sogna.