Home Sport Il Napoli batte lo Spezia e si avvicina all’obiettivo Champions

Il Napoli batte lo Spezia e si avvicina all’obiettivo Champions

273
0

Roboante vittoria del Napoli (4-1) che vendica il KO dell’andata e permette di scavalcare le altre pretendenti al posto Champions conquistando il secondo posto, in attesa di Atalanta e del big match Juventus-Milan. Ancora sugli scudi Osimhen aiutore di una doppietta e Zielinski.

Alto il livello di agonismo tra le due squadre, in lotta per obietivi diversi, ma importanti allo stesso modo. Subito ammonito Hysaj per un’entrata particolarmente decisa su Verde, ma poco alla volta il Napoli guadagna metri e su un errore di Vignali al 12′ Osimhen potrebbe sbloccarla ma la sua conclusione a giro sfiora il palo con Provedel battuto. Lo Spezia però, continua ad attuare la sua tattica fatta di linea difensiva alta, che lascia inevitabilmente enormi spazi agli uomini di Gattuso. Al secondo vero assalto, arriva il vantaggio di Zielinski: Politano e Di Lorenzo dialogano bene a destra e il difensore serve al polacco il gol del vantaggio.

Il Napoli è in palla, ha voglia e applica alla perfezione gli schemi di Gattuso che con il solito 4-2-3-1 che in più occasioni si trasforma in un solido 4-4-2, imbriglia lo Spezia e chiude il primo tempo con un vantaggio di tre gol dopo la doppietta di Osimhen: Zielinski lancia in porta Osimhen al 23′, bravo a lasciare sul posto Ismajli e superare Provedel. A pochi secondi dall’intervallo il terzo gol degli azzurri, il secondo dell’attaccante nigeriano, che liberato sul filo del fuorigioco trafigge ancora Provedel. Tra i due gol un tiro dalla distanza di Hysaj, sfiora il bersaglio su assist di Insigne. Poco e niente da parte dei liguri che non riescono a contrastare la maggior forza e la qualità degli azzurri.

La ripresa vede Piccoli al posto di Verde ma sono ancora gli azzurri a sfiorare il poker con Demme e Politano. Lo Spezia ha un sussulto di orgoglio e riesce ad accorciare grazie al neo entrato Piccoli che è bravo a metterla dentro dopo una parata di istinto di Meret, su colpo di testa di Estevez.

Gattuso effettua i primi cambi mandando in campo Mertens al posto di Zielinski, ma il belga si infortuna alla caviglia destra. L’ingresso di Lozano invece si rileva efficace visto che il messicano cala il poker su assist di Osimhen. Il Napoli si avvicina all’obiettivo, ma le prossime tre partite saranno fondamentali con la vittoria come unico risultato nel mirino. Il Napoli già Martedì sera ritornerà in campo, al Maradona, contro un’Udinese ormai salva.