Home Viaggi I volontari del Corpo Ambientale Nazionale hanno giurato a Mondragone

I volontari del Corpo Ambientale Nazionale hanno giurato a Mondragone

344
0

La tutela del territorio e del patrimonio culturale fra i principali compiti

Il Corpo Ambientale Nazionale opera nell’ambito di convenzioni con le Amministrazioni regionali e comunali svolgendo attività sul territorio. Il servizio è svolto a titolo di volontario, in modo gratuito, in vari settori come ad esempio: aree naturali protette e oasi naturalistiche, tutela per l’ambiente e dello sviluppo sostenibile, tutela del patrimonio culturale, vigilanza ambientale, ittica, zoofila e zootecnica.

Sabato 5 febbraio 2022, all’interno del piazzale del Comando di Polizia Locale di Mondragone (CE), i volontari del Corpo Ambientale Nazionale hanno prestato giuramento.

Erano presenti all’evento: l’assessore all’Ambiente Avv. Maria Miraglia, che ha presieduto l’incontro, il vice Sindaco Avv. Francesco Lavanga ed il Comandante del Corpo di Polizia Locale il Maggiore David Bonuglia. Per il Corpo Ambientale Nazionale erano presenti: il Vice Presidente e Dirigente Nazionale Generale CA Cav. Giorgio Mais, il Comandante Interregionale Colonnello Savino Lattanzio, il Comandante del Comando Operativo Formazione e Reclutamento Maggiore Giovanni Paris.

Il Colonnello Savino Lattanzio ha letto la formula del giuramento dinanzi ai vertici del comune di Mondragone. Questi i volontari del Corpo Ambientale Nazionale che hanno prestato giuramento:

Guariglia Giovanni, Florentina Husu, Catalin Dumitru, Spataru Ion Catalin, Viorel Muntean, Paicu Valentina, Matteucci Gennaro, Milo Vincenzo, Napolitano Raffaele, Pavone Francesco, Buccinnà Giuseppe, Bonarrigo Giovanni, Marini Maurizio, Sisto Emiliano, Pezzola Fabio, Bernardo Immacolata, Di Lauro Alfonso, Manni Nazareno, Borzacchiello Cesare, Rubino Mauro, Del Vecchio Enza.

Il giuramento è terminato con la consegna delle Onorificenze da parte del Generale CA Cav. Giorgio Mais al Sindaco di Mondragone Dott. Virgilio Pacifico, al vice Sindaco Avv. Francesco Lavanga, all’assessore all’Ambiente Avv. Maria Miraglia, al Comandante della Polizia Locale il Maggiore David Bonuglia, al Comandante del COFRE Maggiore Giovanni Paris.

Le guardie ambientali saranno a presidio del territorio per la prevenzione e repressione dei reati ambientali, iniziando un percorso di tutela e salvaguardia dell’ambiente, della natura e degli animali. Una squadra di grande prestigio, guidata tra gli altri dal Maggiore Giovanni Paris e dal Maggiore Vincenzo Milo, coordinati dal Colonnello Savino Lattanzio. Una giornata storica quella di sabato scorso che segna l’inizio del sogno di rinascita di una terra spettacolare che merita di essere maggiormente conosciuta per le sue potenzialità. Giorgio Mais, alla fine della cerimonia, ha dichiarato: «Il Corpo Ambientale Nazionale è una bella realtà, con sacrificio e costanza stiamo crescendo al meglio per essere sempre operativi». Il comune di Mondragone va ad aggiungersi ad altri comuni che hanno già sottoscritto un contratto di convenzione con il Corpo Ambientale Nazionale, conferendo ai volontari la nomina di Agenti Accertatori di Polizia Amministrativa, ai fini delle numerose attività che svolgeranno da qui in avanti.

Il compito degli Ispettori Ambientali sarà indirizzato prevalentemente alla prevenzione e accertamento e alle contestazioni in materia di illeciti ambientali, come l’abbandono di rifiuti, il mancato rispetto dei regolamenti e delle ordinanze sindacali sul corretto conferimento dei rifiuti, l’inosservanza dei regolamenti sugli animali da passeggio, nonché altre importanti attività per l’uso appropriato del territorio. L’attività in fase iniziale delle guardie ambientali verrà svolta da almeno due appartenenti al Corpo, per un monitoraggio e pattugliamento di tutto il territorio, distribuito su due volte a settimana, in sinergia tra il Corpo Ambientale Nazionale e l’ufficio Ambiente, per iniziare un processo di bonifica dei siti oggetto di abbandono di rifiuti. Ognuno sia parte di questo sogno.

Articolo precedenteAmbiente, il Comune prova a risolvere i problemi
Articolo successivoGiornata ammalato Camilliani Casoria
Nato a Napoli, Maturità Classica, Laureato in Giurisprudenza 110/110 e lode, iscritto all’Albo dei Giornalisti dal ‘73, socio GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica), specializzato in Enogastronomia, Viaggi, Turismo e Cultura, Ispettore On. Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, corrispondente di testate internazionali e nazionali, componente del consiglio direttivo della Sez. Italiana Ass. dei Giornalisti Europei, Vicepres. del Movimento Unitario Giornalisti, M.lo Superiore Corpo Ambientale Nazionale responsabile distaccamento di Napoli, socio fondatore Rotary, Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “motu proprio” presidenziale