Home Rubriche I trucchi per rendere più veloce il proprio cellulare.

I trucchi per rendere più veloce il proprio cellulare.

175
0

androidDopo diversi mesi di utilizzo del proprio cellulare Android, capita spesso di incappare in rallentamenti che, nei casi estremi, rendono l’esperienza d’uso gravemente compromessa.
Vi dico subito che otto volte su dieci il problema deriva dal quantitativo della memoria principale del telefono (la RAM) che va in crisi con l’utilizzo di molte app o di app che risultano particolarmente pesanti (e penso ovviamente a certi giochi). Purtroppo ad oggi sono ancora moltissimi i terminali con un quantitativo di RAM pari a soli 512 mb e pochissimi (nemmeno a dirlo quelli più costosi) a disporre di una memoria principale di 3 GB. In futuro ci saranno cellulari con quantitativi di RAM molto superiori, favoriti dall’avvento di processori a 64bit, ma noi cercheremo di “ottimizzare” l’uso della componente RAM in modo da non mandare in pensione terminali che allo stato attuale possono ancora dire la loro.
Innanzitutto il launcher, ossia “la home app” dei nostri cellulari Android. Iniziamo a sostituire quella presente di default con l’ottima NOVA LAUNCHER (https://play.google.com/store/apps/details?id=com.teslacoilsw.launcher&hl=it): una volta installata ci sarà chiesto di fare l’importazione dei dati della precedente applicazione, dopodiché ci preoccuperemo di entrare nell’icona “Impostazioni nova launcher” e da qui in  “aspetto/velocità di scorrimento” dove setteremo “più veloce della luce” per poi spostarci in “velocità animazione” dove setteremo su “Veloce”.
Fatto questo, noteremo già i primi miglioramenti nella fluidità del cellulare. Un altro accorgimento essenziale è quello di rimuovere gli aggiornamenti automatici delle applicazioni, perché con il passare delle versioni queste diventano sempre più spesso esose in termini di risorse RAM richieste e, poiché non ha senso aggiornare applicazioni che fondamentalmente già rispondono in pieno alle nostre aspettative, meglio salvaguardare i nostri nervi e settare al meglio la app “Play Store”.
Una volta aperta l’applicazione, cliccheremo sul tasto Menu del terminale (quello fisico o touch posizionato accanto al tasto che ci porta alla Home app) e selezioneremo la voce “Impostazioni”. Fatto ciò ci sposteremo su “Aggiornamento automatico” e metteremo il segno di spunta accanto alla voce “Non aggiornare automaticamente le applicazioni”. Una chicca: nel caso in cui avremo bisogno di recuperare una vecchia versione di determinate app, possiamo scaricarle dal sito www.torrapk.com, ricordandoci però di autorizzare preventivamente il nostro robottino all’installazione di app provenienti da origini sconosciute applicando il segno di spunta sulla voce relativa sita nelle “impostazioni”.
Chiudo questo articolo con quello che è l’accorgimento meno sfruttato, ossia la chiusura delle app non in uso. In molti non sanno che per chiudere le app non basta tappare sul tasto indietro, ma bisogna rimuoverle dal background eseguendo una semplice operazione: tenere premuto il tasto “HOME” ed eliminarle scorrendo con il dito a destra o sinistra sulle anteprime relative. Gestite bene la vostra RAM ed un Android di recente commercializzazione sarà vostro compagno fedele per almeno un paio d’anni.

Articolo precedenteTre giorni di crescita spirituale per i santantimesi
Articolo successivoNon scholae sed vitae discimus
Vive a Casavatore, da sempre appassionato di nuove tecnologie, negli ultimi anni ha visto concentrarsi il suo interesse sulla telefonia. Si augura che le nozioni da lui acquisite possano risultare utili ai lettori de "Il Giornale di Casoria".