“Nonostante tutti i guai, c’è sempre un cuore che batte chiamato a grandi imprese!!!
Una nuova era si crea partendo dal piccolo. La nuova era la creano i giovani!!!

Per questo un gruppo di ragazzi, come te, ha pensato di iniziare dal proprio quartiere, dalle strade che ogni giorno vivono.

Per questo non puoi mancare!

Perchè sabato pomeriggio ( 19 ottobre), armàti di scopa e paletta (e qualche altro accessorio) scendiamo per strada a sistemare alcune zone della CITTADELLA

Perchè sabato, per ogni ragazzo dai 15 ai 19 anni che parteciperà a questa attività, verrà DONATO UN PASTO AD UN SENZA TETTO!

C’è bisogno di dimostrare a tutti che non siamo i soliti “giovani scansafatiche”, che noi sappiamo fare, e che se ci danno fiducia possiamo creare il cambiamento!”

Questo l’invito, diretto e lineare, proprio come, diretti, sono gli adolescenti. Ed in quanto smart, non poteva che partire da una pagina facebook “una nuova era” ed un omonimo profilo instagram.

L’evento, nello scorso week end, ha catalizzato l’attenzione di molti abitanti della Cittadella, corpo ed anima immersi in questa bella iniziativa maturata, negli ultimi anni,  nel corso delle attività parrocchiali.

Apprendiamo il vero significato di tale iniziativa da Vincenzo Fumo, uno degli educatori della parrocchia Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe; Il tutto è iniziato con una domanda… Come fare qualcosa di concreto? Negli anni passati abbiamo parlato e cercato di trasferire alcuni valori ai ragazzi… Quest’anno è giunto il momento di “Una Nuova Era”… E quindi mettere in pratica ciò che per anni abbiamo solo detto.

Portare all’esterno delle mura parrocchiali gli insegnamenti appresi è la vera impresa, ed in questo si sono contraddistinti oltre a Vincenzo, Christian Russo, e Miriam Zambardino per il gruppo giovanissimi e Roberto Russo, Valeria Polcaro, Maggie Marotta e  Danilo Belardo per il gruppo adolescenti.

Hanno partecipato all’evento assicurando il loro intervento le Guardie Ambientali di Casoria, la società Casoria Ambiente, e la protezione civile le Aquile e Maurizio Petrone ed alcuni giovani imprenditori della zona; la wedding planner Antonella d’Acunzo che ha donato le piantine e la sala per feste Siparium che ha preparato i pasti, oltre all’impareggiabile supporto degli Angel di Napoli per la distribuzione dei pasti.

Ogni tanto bisogna ricordarsi che siamo qui non per fare numero ma per cercare di fare la differenza

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •