Home Politica I commenti della nuova giunta

I commenti della nuova giunta

617
0

di Maria D’Anna – Terza giunta della sindacatura di Raffaele Bene al via. Dopo il cambio dovuto al primo scossone alla composizione politica del Consiglio Comunale dello scorso fine anno, gli stravolgimenti del quadro politico cittadino hanno probabilmente indotto il primo cittadino a varare un nuovo esecutivo, unitamente all’abbandono da parte di due assessori non più in sintonia con il primo cittadino. Quattro le conferme: Paolo Ambrosio vicesindaco e assessore all’Ambiente, Marianna Riccardi assessore alle Politiche Sociali, Vincenzo D’Anna con delega la Viabilità e Francesco Girardi incaricato al Bilancio. Tre volti nuovi. Alla cultura, dopo le dimissioni di qualche mese fa di Sonia Tabacco seguite dall’interim del primo cittadino, ecco Giovanna Guarino. Ai Lavori Pubblici, Vincenzo Amato lascia il posto a Luca Brancaccio. Agli affari generali nominato Antonio Rocco. “Dopo un confronto con i componenti i gruppi politici” – afferma il sindaco Raffaele Bene – che mi sostengono ho presentato alla città il nuovo esecutivo, una giunta di qualità che sarà sicuramente in grado di dare ulteriore slancio all’azione amministrativa, con l’augurio che la stessa possa svolgere un proficuo lavoro per la città”.”In un momento delicato come quello attuale” – gli fa eco il consigliere comunale di maggioranza Marco Colurcio – “non era più ammissibile lasciare ancora caselle vuote e deleghe delicate in capo al sindaco, già gravato le innumerevoli compiti. I nuovi assessori sono volti nuovi per la politica casoriana, ma le loro credenziali sono di tutto rispetto. Casoria più che mai bisogno di persone che si rimboccano le maniche e siano pronti a mettere le proprie professionalità al servizio della città condivisione, sacrificio e serietà. Nell’augurare buon lavoro e la nuova giunta auspico una maggiore serenità comunicativa ed una costruttiva interlocuzione tra tutti i soggetti politici e sociali.” Ai commenti dai risvolti positivi di Colurcio, fanno da contraltare dall’opposizione quelli meno lusinghieri della vicepresidente del Consiglio Comunale e guida politica del centro cittadino Angela Russo: “assistiamo l’ennesima giunta che il sindaco propone alle città. I risultati della sua gestione amministrativa del giorno di giunta in giunta e in questo valzer di assessori, utile solo a garantire i numeri in Consiglio Comunale, si disperde anche qualche buona energia utile alla città. Siamo alla cura di una lunga agonia che vedrà la sua fine della primavera prossima con il rinnovo del Consiglio Comunale, essendo stato bocciato dal Tar il bilancio stabilmente di equilibrato“. Non meno dura l’analisi del consigliere comunale del partito democratico Pasquale Fuccio, sindaco della città prima di Bene. “La montagna che partorisce il topolino. Mancanza di una visione politica, assessori che cambiano per assecondare esigenze di singoli consiglieri comunali e per garantire al sindaco di galleggiare e conservare la poltrona. Non ci sono commenti verso la giunta ma semmai verso una guida inesistente. Andare avanti così significa solo danneggiare la città.” Può sembrare e forse lo è il naturale gioco delle parti tra chi coerentemente deve sostenere il sindaco e chi lo avversa politicamente. Di fatto però la situazione è tutt’altro che rosea. È pur vero che Raffaele Bene sta amministrando la città in uno dei momenti storici più difficili della sua storia sia per la pandemia che continua ad imperversare sia per le difficoltà economiche dovute a una situazione di bilancio eredità dalle passate amministrazioni, anche se di queste molti esponenti attuali hanno fatto parte e quindi non sono esenti da responsabilità. Però era forse lecito aspettarsi qualcosa in più. La maggioranza numericamente meno consistente nell’avvio di consiliatura ed anche politicamente sembra aver perso colpi. Basterà questo cambio di giunta dare nuovo slancio all’azione amministrativa di bene dei suoi sostenitori? La riprova dei fatti dall’incontrovertibile risposta. 

Articolo precedenteRiceviamo e pubblichiamo. L’Amministrazione incontra Terranostra
Articolo successivoBilancio 2020/2022 arriva il sì del Ministero
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli