Sono tante le segnalazioni e i post sui social che riguardano bande di ragazzini annoiati senza controllo che vagano per la città alla ricerca di uno svago, che spesso sfocia in schiamazzi e danni. Anche questa notte sui social si è aperto il dibattito, cosa fare per fermarli? A detta di questi cittadini, i carabinieri più volte interpellati, non hanno volanti a disposizione per esaudire le chiamate. A chi chiedere aiuto? E’ grottesco che in una società moderna come la nostra, non si sappia a chi rivolgersi.
Lo abbiamo più volte detto, Casoria è diventata terra di nessuno, schiamazzi, danni, bombe carta, nessun controllo nessuna tutela.
A questo punto ci vorrebbe un tavolo congiunto, carabinieri, polizia municipale e amministrazione comunale per attuare un piano di interventi mirati alla salvaguardia della città e dei cittadini.
Una domanda nasce spontanea: il sindaco, gli amministratori, gli assessori, i vigili si sentono al sicuro? Vivono tranquillamente la loro vita in una situazione del genere? Se si, i cittadini se ne facciano una ragione, se no muovetevi, fate presto, perché il tempo e la pazienza è finita, c’è in gioco la serenità e la tranquillità di un’intera cittadina.

Condividi su
  • 33
  •  
  •  
  •  
  •  
  •