Gravissimo episodio di criminalità ieri sera a Casoria. In Via Castagna sono stati esplosi sette colpi di arma da fuoco contro un ragazzo che sostava insieme ad altri suoi coetanei nei pressi del Parco Smeraldo, a pochi metri dal Comando dei Vigili Urbani. Il giovane, che in quel momento si trovava in sella al suo scooter, è stato raggiunto da quattro, dei sette proiettili calibro 7.65, esplosi da un uomo in corso di identificazione.  Subito dopo trasportato d’urgenza al pronto soccorso del San Giovanni Bosco è deceduto per la gravità delle ferite riportate. Il giovane di Casoria aveva solo 18 anni e si chiamava Antimo Giarneri, risultato incensurato. Una persona che si trovava con lui è stata ferita ad un fianco, ma non è in pericolo di vita.  Gli assalitori, arrivati sul posto dell’agguato in macchina sarebbero immediatamente fuggiti dopo l’aggressione. Intervenuti sul posto i carabinieri, hanno interdetto la zona al pubblico per effettuare le dovute verifiche del caso. I cittadini di Casoria sono sconvolti dopo l’ennesimo atto criminoso accaduto nella nostra città, ormai sempre più succube della criminalità dilagante. In particolare i residenti del mega quartiere Castagna, da anni ormai denunciano un dilagante degrado, ed un totale abbandono da parte delle istituzioni. Tanti gli articoli anche della nostra testata su denunce e segnalazioni di corse notturne di auto e moto lanciate a folle velocità su Via Calvanese, come se fosse un circuito di corsa. E su episodi di gravi e ripetute illegalità denunciate a più riprese dagli esasperati residenti. Le indagini in corso da parte dei militari della Stazione dei Carabinieri di Casoria, e dal Nucleo investigazioni di Castel di Cisterna chiariranno cosa sia effettivamente accaduto. Dai primi rilievi effettuati i militari hanno trovato per terra 7 bossoli calibro 7.65 Resta la gravità dell’episodio: una sparatoria, probabilmente un vero e proprio agguato, alle 10 di sera, in una città come Casoria scossa da quotidiani episodi di criminalità.  Resta, altresì, il dramma di un quartiere cresciuto a dismisura a seguito di speculazioni ed abusivismo edilizio dove la qualità della vita per i cittadini residenti precipita sempre più giù nel silenzio delle istituzioni locali.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •