Home Sport Fuorigioco e fuori dai giochi

Fuorigioco e fuori dai giochi

146
0

internapoli_1074136sportal_homeDue squadre a caccia di punti, con due obiettivi diversi ma allo stesso modo difficili da raggiungere. Il primo posto per il Napoli, la terza piazza che vuol dire preliminari di Champions per l’Inter. Il Napoli ancora una volta senza Higuain – che si è visto ridurre la squalifica a 3 giornate – affronta l’Inter con il piglio giusto, squadra corta e aggressiva, difesa alta per pressare l’Inter già nella sua metà campo. I piani sono stravolti dopo pochi minuti dal goal di Icardi che scatta in fuorigioco e supera un Reina che nelle ultime partite sembra aver perso lo smalto iniziale. Il tutto è viziato da un fuorigioco che alla moviola appare netto, ed è qui che le notizie dell’ultima settimana riguardo la moviola in campo, prendono senso. L’approvazione di questa novità tecnologica, appare sempre più necessaria, per evitare polemiche e sospetti. Il palleggio del Napoli è superiore a quello dell’Inter, ma con un’azione fotocopia l’Inter trova anche il raddoppio, sempre sul filo del fuorigioco questa volta Icardi serve Brozovic che super Reina in uscita.  Ieri al Napoli non è bastato il palleggio, il fraseggio corto e la superiorità nel possesso palla. E’ mancata la profondità, il guizzo finale, mai come ieri è mancato il bomber. Aldilà del fuorigioco, il Napoli non aveva la convinzione di potercela ancora fare, stasera la Juve può ritrovarsi a +9 e a questo punto sembra che lo scudetto abbia definitivamente preso la strada di Torino per la quinta volta consecutiva. Complimenti alla squadra, che con gioco frizzante e tanta corsa ha reso interessante questo campionato che altrimenti avrebbe sancito la vittoria della Juve già da qualche mese. Adesso non bisogna perdere la concentrazione, si deve conquistare quel secondo posto che sarebbe più che meritato e che vuol dire qualificazione diretta in Champions League.  Aldilà del goal di Icardi in fuorigioco, la partita di ieri ha messo il Napoli fuori dai giochi.