Un fumo scuro ha avvolto nella serata di ieri Casoria e i territori circostanti. Il fumo era nero e puzzolente e proveniva dalle terre immediatamente vicine.

Qualcuno avrà appiccato qualche incendio, o peggio, una miccia accesa, una sigaretta, ha causato il disastro. A quanto pare, tutto si è spento in tempi brevi, ma i cittadini hanno respirato per ore i miasmi di un’aria inquinata e nociva per la salute.

A Casoria e in tutti i territori a nord di Napoli è cominciata la stagione dei fuochi.

Tristemente nota ogni estate, chi ci rimette sono come al solito i residenti che spesso soffrono di profondi disagi quali problemi di respirazione o asma bronchiale.

E’ cominciata anche quest’anno come si vede: tra Casoria e megafrazione di Arpino si chiedono rinforzi e una maggiore sorveglianza dell’intero perimetro

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •