Home Senza categoria FIORENTINA – NAPOLI, LA GARA CHE PROMETTE SPETTACOLO

FIORENTINA – NAPOLI, LA GARA CHE PROMETTE SPETTACOLO

122
0

Il Napoli vola a Firenze per il posticipo domenicale della terza giornata. E’ dallo stadio “Artemio Franchi” che si deve passare per poter calare il tris. Il campo della Viola è da sempre ostico, eppure, se si dà un’occhiata all’almanacco, la Fiorentina non vince da quel funesto 29 aprile 2018 in cui fu infranto il sogno tricolore degli uomini di Sarri. Quell’amarissima sconfitta portò un nome su tutti: Giovanni Simeone. Oggi, a distanza di 4 anni, proprio quel Simeone, l’autore di quella tripletta che spezzò in due il cuore dei tifosi partenopei, indossa la maglia azzurra. L’argentino, così come Ndombele e Raspadori, ha debuttato nell’amichevole di mercoledì contro la Juve Stabia in un “Maradona” visibilmente febbricitante; non dovrebbe partire titolare, così come gli altri due nuovi acquisti. E se il Napoli, in campo e fuori, sembra aver ritrovato l’entusiasmo che pareva essersi assopito, a suon di prestazioni convincenti e di una serie di nuovi innesti i cui profili non possono che figurarsi allettanti, la Fiorentina non se la passa peggio. La squadra viola, guidata da uno degli allenatori tra i più interessanti del panorama italiano, sta vivendo la felicità di essere ritornata in Europa dopo anni ed anni di assenza, oltre a confermare, anche nelle prime due giornate di Serie A, di avere dalla propria parte una filosofia di gioco tale da riuscire a sopperire ad alcune deficienze tecniche. 

PRECEDENTI IN SERIE A: è la sfida numero 145.   

54 VITTORIE FIORENTINA; 39 PAREGGI; 51 VITTORIE NAPOLI. 181 GOL FIORENTINA, 161 GOL NAPOLI.

ULTIMA VITTORIA FIORENTINA AL “FRANCHI”: 29 aprile 2018, Fiorentina-Napoli 3-0 (34′, 62′ e 93′ Simeone)

ULTIMO PAREGGIO AL “FRANCHI”: 9 febbraio 2019, Fiorentina-Napoli 0-0

ULTIMA VITTORIA NAPOLI AL “FRANCHI”: 3 ottobre 2021, Fiorentina-Napoli 1-2 (28′ Martinez Quarta, 38′ Lozano, 47′ Rrahmani)

PROBABILI FORMAZIONI –

FIORENTINA: la scelta dell’undici titolare sarà condizionata dalla stanchezza dei reduci dallo sforzo europeo di giovedì. Certa la staffetta in porta, nonostante un Terracciano sugli scudi in Conference League. Mandragora ritrova la regia dal primo minuto. 

(4-3-3): Gollini; Venuti, Milenkovic, M.Quarta, Biraghi; Mandragora, Amrabat, Duncan; Gonzalez, Sottil, Jovic. Allenatore: Vincenzo Italiano.

Ballottaggio: Venuti-Dodo 60%-40%; Jovic-Cabral 55%-45%; Mandragora-Bonaventura 60%-40%.

Indisponibili: Castrovilli, Zurkowski.

Diffidati: nessuno.

Squalificati: nessuno.

NAPOLI: Ndombele, Raspadori e l’ex Simeone, dovranno attendere per il debutto dal primo minuto. Spalletti si affiderà agli stessi undici schierati nelle prime due giornate.

(4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrhamani, Kim, Mario Rui; Lobotka, Anguissa; Lozano, Zielinski, Kvaratskhelia; Osimhen. Allenatore: Luciano Spalletti.

Ballottaggio: Lozano-Politano 60%-40%.

Indisponibili: Demme.

Diffidati: nessuno.

Squalificati: nessuno.

L’arbitro designato è il signor Livio Marinelli, classe 1984, della sezione di Tivoli.

Guardalinee: Calarossi, Mastrodonato; IV Uomo: Colombo; VAR: Banti, AVAR: Lo Cicero.

Articolo precedenteELEZIONI, I CANDIDATI CASORIANI AL PARLAMENTO
Articolo successivoCasoria, anagrafe trasferita a Via Pio XII