Home Sport Europa League: Il Napoli perde in casa contro lo Spartak Mosca, decisiva...

Europa League: Il Napoli perde in casa contro lo Spartak Mosca, decisiva l’espulsione di Mario Rui

195
0

E’ arrivata la prima sconfitta stagionale per gli azzurri contro lo Spartak Msca al Diego Armando Maradona. Dopo le 6 vittorie consecutive in campionato e il pareggio nella prima giornata di Europa League contro il Leicester, prima battuta d’arresto che complica anche il cammino in Europa anche se è ancora tutto aperto, vista anche la sconfitta degli Inglesi a Varsavia.

Turnover per Spalletti che tiene a riposo su tutti il bomber Osimhen, un turnover però che non sembra creare problemi visto che dopo soli 12 secondi il Napoli va in vantaggio, complice anche una papera del portiere russo: Petagna allarga sulla sinistra per Insigne, che con un cross scavalca tutta la difesa ospite, Maksimenko sbaglia completamente l’intervento in uscita non trattenendo la sfera ed Elmas (rapidissimo) infila sotto le gambe dello stesso estremo difensore. Sembra essere un’altra serata di goleada per il Napoli che però si complica la vita quando al 30′ viene espulso Mario Rui: inizialmente ammonito per un intervento pericoloso su Moses, si vede sventolare il cartellino rosso dopo il controllo al VAR.

In pieno recupero di primo tempo, Politano viene toccato nella sua area da Promes, ma l’arbitro Kruzliak vede il contrario fischiando il rigore ma fortunatamente il VAR lo smentisce.

La ripresa si apre su ritmi lenti ma con lo Spartak che forte della superiorità numerica prova a sfondare e al 10′ della ripresa arriva il pari dello Spartak con Promes che servito da Moses e con la complicità di una deviazione di Koulibaly insacca per il gol del pareggio. Il Napoli in inferiorità numerica non riesce ad esprimersi come sempre e a dieci minuti dal termine, lo Spartak sfonda ancora: Promes allarga per Ayrton, che da sinistra serve il neo entrato Ignatov che con un perfetto rasoterra di destro trafigge Meret. Allo scadere terzo gol dei moscoviti, ancora con Promes. Emozioni che non sono finite, all’ultimo respiro gol di Osimhen dopo un servizio di Di Lorenzo. Il Napoli assalta lo Spartak nei secondi finali ma il risultato non cambia. Prossima sfida di Europa League il 21 Ottobre ancora al Maradona contro i polacchi del Legia che viaggiano a punteggio pieno, mentre Domenica pomeriggio alle 18, sfida difficile al Franchi contro una Fiorentina che quest’anno sta mettendo in difficoltà tutti.

Fonte foto: Corriere delllo sport

Articolo precedenteCasoria, presentato il nuovo Piano Urbanistico Comunale. Casoria si proietta nel futuro
Articolo successivoPresentazione PUC, il PD insorge: «Redatto con tecniche poco trasparenti. L’amministrazione avvii un confronto con l’opposizione”
Raccontare quello che accade senza dare giudizi, senza cedere alle pressioni, probabilmente non è il giornalismo dei giorni nostri, ma è sicuramente dare il giusto servizio ai lettori. Vive a Casoria, scrive, fotografa, sogna.