Home Cronaca & Attualità Esplode condotta di ossigeno, danni al Covid center dell’Ospedale del Mare

Esplode condotta di ossigeno, danni al Covid center dell’Ospedale del Mare

142
0

Un boato sordo alle quattro di questa mattina e il sottosuolo del parcheggio antistante il Covid center dell’Ospedale del mare è sprofondato in una voragine di circa dieci metri di diametro che ha inghiottito tre auto.

La causa sarebbe lo scoppio di una conduttura dell’ossigeno che serve il nosocomio.
Per precauzione il Covid center è stato evacuato.
Sono in corso accertamenti da parte dei vigili del fuoco su tutta la zona.
Non c’è pace per l’Ospedale del Mare da sempre al centro di polemiche, l’ultima il rapido trasferimento del punto vaccinale Asl per il Covid19 presso la Mostra d’Oltremare per via degli spazi troppo angusti che erano stati individuati all’ospedale di Ponticelli.
Articolo precedenteBrutto stop interno del Napoli. Al Diego Armando Maradona passa lo Spezia
Articolo successivoL’Epifania regala 50000 euro a Casoria
Ha iniziato l'attività giornalistica come cronista nel 1994, ancor prima di conseguire la Laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II (2003). Formatosi presso il settimanale della Curia Arcivescovile di Napoli "Nuova Stagione" e presso un periodico locale "Casoria Due" distribuito nella provincia a nord del capoluogo, ha svolto numerose collaborazioni quotidiani di rilievo regionale, in qualità di corrispondente dal comprensorio dei comuni a nord di Napoli. Tra le testate dove ha pubblicato propri servizi ed articoli: Il Roma, Il Giornale di Napoli, La Città, Metropolis e presso il quotidiano on-line Napoli.com. A partire dal 1999, all'attività di free lance, ha associato il lavoro presso Uffici Stampa di Enti Pubblici, tra cui la Provincia di Napoli, il Comune di Casoria, il Comune di Qualiano e l'Agenzia "Città del Fare". Nel settore della carta stampata è stato Caporedattore della rivista specializzata nel mondo della disabilità “Noi, gli altri, edita dall'A.I.A.S. (2004); è stato fondatore e direttore del settimanale "L'Urlo" edito nell'area giuglianese (2006) nonché fondatore e direttore del settimanale free press "Laltrolato" pubblicato nell'area nord di Napoli (2008). Nel settore radio-televisivo è stato redattore del radiogiornale di "Radio Ombra Sound" (1998) e collaboratore di trasmissioni di intrattenimento politico presso la televisione locale Tele Club Italia (2007). È stato direttore del Tg dell'emittente web UnicaChannel .