Ennesima morte bianca bel pomeriggio a Casoria: un operaio 65enne M. D. L. è morto in via Stromboli mentre stava lavorando a un muro di contenimento,lo stesso che lo ha travolto uccidendolo sul colpo.

Sul posto sono prontamente giunte le auto dei carabinieri e l’ambulanza, ma purtroppo per l’uomo non c’è stato più niente da fare.

Secondo alcune indiscrezioni, per la vittima era addirittura il  primo giorno di lavoro e, voci di popolo affermano che non era nemmeno messo in regola.

Certo, queste sono “chiacchiere” ancora non accertate.

Sono dunque 3, conosciuti, i decessi sul lavoro in Casoria: due operai della società Casoriambiente e adesso un altro.

In città si è scatenato il panico e sui gruppi facebook casoriani non sono mancati messaggi di cordoglio, ma soprattutto lacrime di rabbia per queste morti assurde.

Nessuno dovrebbe morire mentre cerca di guadagnare il giusto per vivere e far sopravvivere la sua famiglia… Dovrebbe, in questo caso il condizionale è certamente d’obbligo…

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •