La Campania si prepara ad una nuova stretta sulle misure di sicurezza contro il contagio da coronavirus, che si è abbattuto sulla nostra Regione, in una seconda ondata dagli effetti davvero pericolosi, e soprattutto in costante crescita esponenziale giorno dopo giorno.  Il governatore della Regione Vincenzo De Luca ha firmato nella notte una nuova ordinanza che inasprisce ancor di più le severe limitazioni imposte alla cittadinanza. Nel nuovo decreto, oltre a confermare le misure già varate nei precedenti provvedimenti, sono state ratificate   ulteriori ferree disposizioni. Restano chiuse, fino al 30 ottobre, le scuole di ogni ordine e grado, ad accezione delle primarie. In merito, si legge nella Ordinanza, vi è un orientamento alla riapertura delle attività in presenza delle scuole elementari da lunedì 26 ottobre, subordinata però a un’ulteriore verifica che sarà svolta nei prossimi giorni sull’andamento dei contagi registrato nel personale scolastico e negli alunni. Viene altresì limitato, a partire dal 24 ottobre. e fino a data da destinarsi, la mobilità tra province, consentita esclusivamente in luogo di comprovati motivi di salute, di lavoro, di natura familiare, scolastici e altre cause di urgente necessità. È in ogni caso concesso il rientro presso la propria residenza abituale.  Il comune di Arzano, data la grave situazione epidemiologica, diventa zona rossa fino al 30 ottobre prossimo. Il provvedimento vieta inoltre di allontanarsi dal territorio comunale da parte di tutte le persone ivi residenti, proibisce di accedervi da parte dei non domiciliati e sospende tutte le attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità, con conseguente chiusura delle attività commerciali e produttive.

file:///C:/Users/Utente/Downloads/ordinanza-n-82-del-20-10-2020.pdf

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •